Metodi di indagine della creatività

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Kubie pone il preconscio in rapporto con la creatività,definita come attività che utilizza le risorse preconsce con la loro caratteristica di fluidità e concepisce il comportamento come risultato di un’interazione tra il sistema conscio-inconscio-preconscio. Quest’ultimo presenta 2 tipi di contenuti:alcuni provengono dall’esterno del soggetto,altri sono di origine interna,come ad esempio i sentimenti;da una parte,questo processo fornisce al soggetto vecchi dati uniti in nuove combinazioni complesse o frammentate e dall’altra fornisce una prima rielaborazione del pensare,del parlare e del fantasticare.Secondo Kubie,quando è prevalente il processo inconscio,vi è una rigida univocità del prodotto che deve rispettare precise relazioni tra unità concettuali e percettive imposte dal sistema logico;quando è prevalente il processo inconscio,vi è una rigidità del prodotto,ma con caratteri irrealistici perché i conflitti e gli impulsi si esprimono nella loro simbologia;quando,infine,prevale il processo preconscio si esce dalla rigidità a causa del variare delle associazioni e dissociazioni del materiale immaginativo ed è questa la base della creatività. Kubie,quindi,dà un ruolo importante nella determinazione delle caratteristiche formali del prodotto creativo,ma considera le radici della creatività preconsce,fluide nei contenuti e flessibili nelle categorizzazioni.

Anteprima della Tesi di Lara Boscolo

Anteprima della tesi: Metodi di indagine della creatività, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Lara Boscolo Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9333 click dal 14/04/2005.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.