Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le ragazze romni fra il campo e l'istituzione chiusa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 1.3 STORIA DELLE MIGRAZIONI La lingua zingara indica il percorso seguito dalle popolazioni: il romanì appartiene alla famiglia indoeuropea, il cui vocabolario e la cui grammatica si legano al sanscritto. Gli zingari sono una popolazione indo - ariana, probabilmente della zona nord - est dell’India appartenenti alla casta dei paria, la più bassa della società indiana. Le motivazioni che li spinsero alla migrazione sono sconosciute: si possono ipotizzare conflitti con popolazioni vicine o con invasori, forse la fame, la povertà o il desiderio di migliorare le proprie condizioni. La data del primo esodo è approssimativa, si pensa intorno all’anno Mille, data in cui, secondo i linguisti, apparvero le lingue indo - ariane. Vi è testimonianza scritta dell’arrivo in Persia di un popolo nomade proveniente dall’India prima del X secolo, con una reputazione di musicisti di gran talento. Secondo lo storico Hamzah d’Hispahan questi erano stati richiesti dal re di Persia al re dell’India per le loro doti di musicisti, al fine di rallegrare la popolazione durante le feste e i banchetti 7 . Le tracce del lungo soggiorno persiano sono ancora presenti nella lingua zingara. Il viaggio proseguì verso nord - est, attraverso l’Armenia e il Caucaso. 7 Ibi, pag. 41

Anteprima della Tesi di Simona Nora Angela Santopietro

Anteprima della tesi: Le ragazze romni fra il campo e l'istituzione chiusa, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Simona Nora Angela Santopietro Contatta »

Composta da 240 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3232 click dal 14/04/2005.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.