Gli effetti delle sostanze stupefacenti sui processi cognitivi: l'attuale stato della ricerca

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Come si può vedere, tutto questo allarmismo e tutte le sanzioni hanno agito, nel corso della storia, come promozione indiretta. Nello stesso tempo, l’enormità del fenomeno allestito per la produzione di droghe illegali scatena cambiamenti di rilevante importanza: infatti assieme ai “fabbricanti tradizionali” ne compaiono, ai giorni nostri, altri che si spingono a cercare nuove sostanze psicotrope manipolando atomi, molecole e composti di uso abituale nell’industria. In altri termini, i nostri tempi possono essere definiti come “l’era dei surrogati”: le droghe vengono “disegnate” e derivate da quelle che hanno accompagnato l’uomo per tutto il corso della storia. Si tratta infatti delle cosiddette “droghe sintetiche”, prodotte negli anni Ottanta, tra cui si ricordano la “china white”derivato sintetico dell’oppio, l’”ice” delle amfetamine, il “crack” della cocaina e il più famoso “ecstasy”. Quest’ultima è una sostanza ad effetti stimolanti sintetizzata per la prima volta in Germania nel 1914 come pillola per dimagrire, e utilizzata nella terapia psicoanalitica nei primi anni Settanta grazie alla sua capacità di facilitare il processo psicoterapeutico rendendo il paziente in grado recuperare e comunicare le proprie rappresentazioni rimosse; dichiarata sostanza illegale nel 1977, è divenuta droga d’abuso nei primi anni Ottanta negli Stati Uniti, per poi diffondersi rapidamente in tutto il mondo. In conclusione, la storia delle droghe non è più un campo riservato al sensazionalismo giornalistico o a manuali di tossicologia ma ha accompagnato la medicina nella sua evoluzione ed ha pervaso i campi della morale, della religione, dell’economia e dei meccanismi di controllo politico.

Anteprima della Tesi di Lara Gasparini

Anteprima della tesi: Gli effetti delle sostanze stupefacenti sui processi cognitivi: l'attuale stato della ricerca, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Lara Gasparini Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6978 click dal 14/04/2005.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.