Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione dell'usabilià di Sistema R

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 1.3 IL LINGUAGGIO R C’è un’importante differenza filosofica tra R ( e quindi anche S ) e gli altri principali ambienti statistici, come ad esempio SAS e SPSS. In R un’analisi statistica normalmente è eseguita attraverso una serie di passi, con risultati intermedi che sono immagazzinati in oggetti. Così mentre SAS o SPSS forniscono una produzione copiosa di risultati riguardanti un’analisi statistica, R ne darà invece una minima, immagazzinando i risultati ottenuti in oggetti che possono essere richiamati da altre funzioni di R. Si nota che le stesse funzioni usate per manipolare i dati sono anch’esse considerate come oggetti. R è un linguaggio object-oriented: un concetto apparentemente complesso che nasconde tutta la semplicità e la flessibilità di R. Il fatto che R sia un linguaggio potrebbe indurre qualche utente a pensare -: ” Ma io non so programmare ” . In realtà non ci si dovrebbe fermare di fronte a ciò, per due ordini di ragioni. Per prima cosa : R è un linguaggio interpretato, non un compilato, il che vuol dire che tutti i comandi inviati dalla tastiera sono direttamente eseguiti senza dover ricorrere alla compilazione di un programma completo, come accade nella maggior parte dei linguaggi per computer ( C, C++,Fortran… ). In secondo luogo: La sintassi di R è davvero molto semplice ed intuitiva. Per esempio, una regressione lineare può essere attivata scrivendo il comando lm ( y α x ). In R, l’esecuzione di una funzione richiede sempre l’uso delle parentesi, anche se al momento della chiamata, non sono forniti dati, per esempio: ls ( ). Se viene scritto il nome della funzione senza parentesi, R provvederà immediatamente a mostrare il contenuto della funzione, e non ad eseguire la stessa. E’ stato detto che r è Object-oriented, questo significa che le variabili, i dati, le funzioni, i risultati ecc…sono immagazzinati nella memoria attiva del computer, ovvero nella

Anteprima della Tesi di Giada Catavolo

Anteprima della tesi: Valutazione dell'usabilià di Sistema R, Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Giada Catavolo Contatta »

Composta da 53 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 856 click dal 14/04/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.