Dissonanza cognitiva e teorie del Sè. Modello del Sè Standard. Un contributo di ricerca

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 debba comportare con integrità morale; con 2) la cognizione di Jones di non essersi comportato con integrità morale. Se Jones fosse un bugiardo patologico lo avrebbe senz’altro saputo, non avrebbe ceduto a fenomeni di dissonanza; da bugiardo patologico, si sarebbe aspettato da se stesso un comportamento bugiardo, da qui, il suo comportamento sarebbe coinciso con le sue aspettative su se stesso. Dunque, un’importante implicazione della posizione a favore della concezione del sé è che ciò che stimola dissonanza sia, in profondità, una questione fortemente soggettiva. La dissonanza non è il prodotto di una sola o due cognizioni incoerenti; piuttosto dipende dagli elementi specificamente cognitivi che costituiscono la concezione individuale del sé, come le aspettative di comportamento che sono derivate dalle cognizioni rilevanti del sé (Thibodeau & Aronson E., 1992).

Anteprima della Tesi di Maria Elena Morelli

Anteprima della tesi: Dissonanza cognitiva e teorie del Sè. Modello del Sè Standard. Un contributo di ricerca, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Maria Elena Morelli Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8000 click dal 15/04/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.