Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Approcci Multicriteriali per Problemi di Selezione di Portafoglio: un'applicazione alla Finanza Socialmente Responsabile

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Quindi, le variabili da utilizzare nell’analisi di portafoglio andrebbero opportunamente selezionate sulla base delle caratteristiche e degli interessi specifici di ciascuna categoria di investitori. Ad ogni modo, Markowitz individua due obiettivi, che utilizzerà poi quali criteri decisionali, comuni a tutti gli investitori 3 : 1- la preferenza di “rendimenti” alti. La definizione appropriata di “rendimenti” può variare da investitore a investitore, ma in qualsiasi modo vengano definiti essi ne preferiscono una quantità maggiore rispetto ad una quantità minore; 2- la preferenza di rendimenti sicuri, stabili, non soggetti all’incertezza. Certamente esistono investitori che preferiscono maggiormente il carattere dell’aleatorietà, come gli scommettitori ad una corsa di cavalli, ma non è a questi speculatori che il modello di Markowitz è indirizzato, poiché l’ambiente in cui si sviluppa è invece caratterizzato da un contesto di avversione al rischio. In conclusione, si può quindi affermare che l’investitore razionale di Markowitz cerca di massimizzare un indice bicriteriale composto da rischio- rendimento e di definire un campo di potenziali alternative decisionali efficienti. Per risolvere tale problema, il metodo della Selezione del Portafoglio analizza una sola unità temporale ed applica all’insieme delle possibili scelte il criterio M-V (Mean- Variance). Questo metodo ipotizza che il soggetto decisore persegua nella scelta del proprio portafoglio non solo la massimizzazione del rendimento atteso (M), ma anche la minimizzazione del rischio (V). Prima di passare all’approfondimento delle due fasi in cui è articolato il modello di Markowitz, e cioè la determinazione dell’insieme delle opportunità di investimento attraverso il ricorso alla frontiera efficiente, e l’individuazione del portafoglio efficiente per l’investitore su tale frontiera, i paragrafi successivi forniranno una trattazione introduttiva del concetto di rendimento e del concetto di rischio applicata allo studio prima di un titolo, poi di un portafoglio di titoli, 3 “Two objectives, however, are common to all investor for which the techniques of this monograph are designed: 1. they want return to be high; 2. they want this return to be dependable, stable, not subject to uncertainty” [Markowitz, 1991, p.6].

Anteprima della Tesi di Francesco Dolfino

Anteprima della tesi: Approcci Multicriteriali per Problemi di Selezione di Portafoglio: un'applicazione alla Finanza Socialmente Responsabile, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Dolfino Contatta »

Composta da 183 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2267 click dal 18/04/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.