Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I media della Chiesa italiana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 9 CAPITOLO 1 CHIESA E MEDIA:UN PO’ DI STORIA 1.1 Il primo annunciatore della Buona novella e l'evolversi della “parola viva” Il non facile rapporto tra Chiesa e modernità si riflette in modo significativo nell’atteggiamento che la gerarchia ecclesiastica ha via via assunto di fronte all’emergere dei mezzi della comunicazione di massa nell’epoca moderna: dalla stampa al cinema, alla radio e televisione, fino all’uso di internet. Tra l’immoralità insolente rimproverata ai media del tempo di Clemente XIII nell’enciclica Christianae reipubblicae salus del 26 novembre 1763 e la comunicazione considerata da Giovanni Paolo II come "nuova frontiera della missione della Chiesa" 1 un buon cammino è stato fatto. Al contrario di quella di altre istituzioni la comunicazione della Chiesa non ha subito mutamenti radicali e traumatici, ma piuttosto una evoluzione lenta e continua che l’ha portata a non trovarsi completamente indifesa e impreparata di fronte alle innovazioni progressivamente introdotte. Robert White, studioso cattolico della comunicazione, ha distinto due periodi in questa evoluzione: il primo che va dal 1830 al 1960 e il secondo, successivo a questa data, che ha preso le mosse dalle innovazioni apportate dal Concilio Ecumenico Vaticano II 2 . ______________________ 1 Espressione usata nel documento Cristifideles laici, 1989, n.44. 2 Il Concilio è l’assemblea dei vescovi e dignitari della Chiesa che si riuniscono per trattare questioni pertinenti alla fede o alla disciplina ecclesiastica. Si definiscono Ecumenici quelli in cui è rappresentato l’episcopato di ogni paese. Il Concilio Vaticano II fu proclamato da Papa Giovanni XXIII l’11 ottobre 1962 e fu concluso il 13 dicembre 1965 da Paolo VI.

Anteprima della Tesi di Eliana Pulichino

Anteprima della tesi: I media della Chiesa italiana, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Eliana Pulichino Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7190 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.