Il Finanziamento Privato delle infrastrutture pubbliche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 INTRODUZIONE La costruzione di opere pubbliche ha da sempre costituito uno degli obiettivi prioritari, se non addirittura vitali, dell’autorità sovrana. Ovviamente gli scopi perseguiti sono stati i più eterogenei tra loro: dall’esaltazione dell’autorità o di un’ideologia, alle necessità militari, fino a quelle commerciali. Il più rilevante problema che si è sempre dovuto affrontare, ogniqualvolta le necessità di cui sopra spingevano verso la realizzazione di un’opera pubblica, è stato quello della fattibilità economica della stessa. A dirla con un testo piuttosto antico “Chi di voi, volendo costruire una torre, non si siede prima a calcolarne la spesa, se ha i mezzi per portarla a compimento? Per evitare che, se getta le fondamenta e non può finire il lavoro, tutti coloro che vedono comincino a deriderlo, dicendo: Costui ha iniziato a costruire, ma non è stato capace di finire il lavoro” (Lc 14:28-30). Nonostante l’ammonimento evangelico, l’esperienza, tanto delle “cattedrali nel deserto”, quanto delle opere iniziate e mai concluse, non è stata rara nel nostro Paese.

Anteprima della Tesi di Gaetano Pecoraro

Anteprima della tesi: Il Finanziamento Privato delle infrastrutture pubbliche, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Gaetano Pecoraro Contatta »

Composta da 392 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3675 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.