Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Donne in carriera e carriere di donne: il caso delle docenti universitarie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 strategie domestiche e mondo del lavoro” (Groppi 1996, p.XV). Per le donne, però, data la loro posizione subordinata all’interno della famiglia, il carico domestico ha rappresentato, e rappresenta tuttora, un vincolo molto maggiore, che le influenza pesantemente nelle scelte lavorative. Così mentre “l’estensione temporale delle carriere maschili è indipendente (o quasi) da ogni altra variabile che non sia lo stato dell’economia e del mercato del lavoro”, non si può dire lo stesso per la situazione femminile (Bison, Pisati, Schizzerotto 1996, p.268). Mediamente, infatti, le carriere lavorative delle donne sono più brevi rispetto a quelle degli uomini; sono, come vedremo, maggiormente influenzate dal titolo di studio; risultano, inoltre, condizionate dal matrimonio, e ancor più dalla maternità, che hanno l’effetto di ostacolarle e abbreviarle. Fino agli anni Settanta, la partecipazione delle donne al mercato del lavoro è stata molto influenzata da questi fattori. Attraverso l’analisi delle curve dei tassi di attività per età, si possono così individuare due modelli principali di presenza delle donne nel mercato del lavoro, corrispondenti a due aree socioculturali e geopolitiche diverse; due modelli che mostrano, rispettivamente, una diversa incidenza del ciclo di vita familiare sull’attività lavorativa delle donne. Infatti, fino ai primi anni Ottanta, la curva dei tassi di attività dell’Europa centro-settentrionale presentava una caratteristica forma “a M”: ciò indicava una partecipazione delle donne molto elevata fino ai venticinque anni di età, cui seguiva un periodo di ritiro dal mercato del lavoro al momento del matrimonio e soprattutto alla nascita del primo figlio, e, successivamente, intorno ai trentacinque anni, un rientro nel mercato poiché i figli erano cresciuti e gli oneri familiari meno gravosi.

Anteprima della Tesi di Michela Balocchi

Anteprima della tesi: Donne in carriera e carriere di donne: il caso delle docenti universitarie, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Michela Balocchi Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8953 click dal 18/04/2005.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.