Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'atto di missione nel regolamento arbitrale della Camera di Commercio Internazionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Il nuovo Regolamento, entrato in vigore il 1° gennaio 1998 4 , ha mantenuto tale istituto con identica finalità e con contenuto solo parzialmente modificato rispetto a quello contemplato nel previgente Regolamento, nonostante esso sia stato oggetto di numerosi dibattiti dottrinari e di ricorrenti proposte di soppressione 5 . l’Arbitrato, mentre essa è facoltativa secondo il Regolamento di conciliazione e d’arbitrato delle Camere di commercio euro-arabe. 4 Il Regolamento è stato adottato l’8 aprile 1997 dal Consiglio della CCI, dopo il congresso tenutosi a Shanghai. 5 V. A. REINER, “Le règlement d’arbitrage de la CCI, version 1998”, in Rev. arb., n. 1, 1998, pp. 41-44. L’A. fa notare che alcuni arbitri sono soliti redigere l’atto di missione anche in procedimenti arbitrali regolati da istituzioni arbitrali diverse dalla CCI, e perfino in arbitrati ad hoc.

Anteprima della Tesi di Sara Sileoni

Anteprima della tesi: L'atto di missione nel regolamento arbitrale della Camera di Commercio Internazionale, Pagina 2

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Sara Sileoni Contatta »

Composta da 27 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2133 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.