Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli Investimenti Diretti Esteri Nella Cina Del Nuovo Millennio: Aspetti Tributari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 1.2 La Cina di oggi La Repubblica Popolare Cinese (Zhonghua Renmin Gongheguo), si estende su un territorio di 9.571.300 km² ed ha una popolazione di 1.292.270.000 d’abitanti. Il 93 % della popolazione cinese è di nazionalità han e le minoranze etniche si trovano per lo più in territori periferici, che hanno acquisito oggi autonomia dal governo centrale (Guangxi, Mongolia interna, Ningxia, Tibet e Xinjiang). Il mantenimento nel corso dei secoli dei confini geografici, l’omogeneità razziale che ha caratterizzato la storia della Cina, l’uguaglianza della lingua, della moneta e dell’unità di misura dal 221 a.C. ai giorni nostri, sono tutti fattori che hanno contribuito alla continuità culturale di questo immenso territorio. La Cina è forse l’unico paese al mondo che può vantare una vera e propria continuità culturale: i cinesi di oggi possono dire a piena ragione di essere gli eredi culturali di coloro che Confucio, ventiquattro secoli fa, chiamava antichi 6 . L’omogeneità culturale non si riflette però sulla società e sull’economia, in quanto le differenze sociali ed economiche sono molto elevate. A parte le enormi differenze tra la popolazione urbana e quella rurale, la RPC si ritrova con province sud-orientali ricche, avanzate e con tassi di sviluppo elevati, ed un ampio territorio costituito da dodici province, nelle regioni centro-occidentali, con tassi di sviluppo bassi e una diffusa povertà della popolazione residente. Già da diversi anni il governo ha attuato diverse politiche di sviluppo, atte a favorire investimenti in infrastrutture ed industrie di base nelle province meno sviluppate. Per omogeneizzare lo sviluppo economico e sfruttare al meglio le proprie risorse in tutto il territorio, il governo ha varato tre progetti d’importanza fondamentale. Con un investimento totale di € 11,4 miliardi il primo progetto prevede la conduttura di energia elettrica, prodotta nelle centrali idroelettriche e nelle centrali elettriche alimentate a carbone, dalle province occidentali nelle città 6 Maria Weber (2003)

Anteprima della Tesi di Manuel Agnoletti

Anteprima della tesi: Gli Investimenti Diretti Esteri Nella Cina Del Nuovo Millennio: Aspetti Tributari, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Manuel Agnoletti Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8511 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.