Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Politica e capitalismo industriale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 ξ quanto più gli interessi che debbono essere difesi collettivamente sono di importanza capitale, cioè quanto più gli eventi che vanno “tenuti sotto controllo” incidono in modo determinante, sia positivamente che negativamente, sul benessere dell’attore ξ quanto più ampia è la gamma di interessi dell’attore che debbono essere difesi collettivamente ξ quanto più bassa è la probabilità che questi interessi vengano tutelati automaticamente, grazie ad un sistema di diritti garantiti o al meccanismo delle reazioni previste, senza un intervento diretto dell’attore. 3 Ma di grande importanza è anche la possibilità per l’attore di avere una effettiva capacità di controllo sugli obiettivi dell’azione collettiva. Questa variabile viene quindi ad incidere sulle scelte degli imprenditori insieme a quello che abbiamo chiamato fabbisogno di azione collettiva: è evidente che quanto minore è quest’ultima, tanto maggiore deve essere, per l’attore, la possibilità di controllare le mete collettive, per indurlo ad apportare il suo contributo all’azione collettiva. 3 Ibidem.

Anteprima della Tesi di Francesco Di Cola

Anteprima della tesi: Politica e capitalismo industriale, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesco Di Cola Contatta »

Composta da 193 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2578 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.