Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pornografia minorile su Internet e le tecniche per contrastarla

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 religione. I Padri e gli scrittori ecclesiastici dei primi secoli sono unanimi nel condannare l’infanticidio, l’esposizione e la vendita dei fanciulli. Una differenza evidente tra le due contrapposte concezioni è ravvisabile nella disciplina giuridica dell’aborto. I pagani lo ammettevano, considerandolo addirittura un obbligo sociale a causa della sovrappopolazione, mentre, invece, esso era espressamente vietato ai cristiani, in quanto essi ritenevano che impedire la nascita equivaleva ad uccidere, in quanto è già essere umano quello che sta per nascere. L’argomento dei diritti del fanciullo come soggetto di diritto è trattato da Sant’Agostino con notevole ampiezza, la cui dottrina si erge a barriera impenetrabile posta a difesa e protezione della vita del fanciullo. La Chiesa, di conseguenza, stabilisce pene gravissime contro coloro che abusano della debolezza della giovane età. Può, dunque, affermarsi che le innovazioni del Cristianesimo, pur restando almeno apparentemente nella cerchia etica e religiosa, influenzarono notevolmente l’ordine giuridico del tempo, impregnando di spirito evangelico le leggi civili, in specie dopo che la nuova religione ottenne il riconoscimento ufficiale dello Stato. Si spiega così anche la severità delle pene previste per gli abusi sui fanciulli. Infatti, fino a poco tempo prima quelle pratiche erano state considerate lecite e dunque per poterle definitivamente delegittimare era necessario perseguirle con forza e decisione.

Anteprima della Tesi di Vincenzo Ficociello

Anteprima della tesi: La pornografia minorile su Internet e le tecniche per contrastarla, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Vincenzo Ficociello Contatta »

Composta da 211 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8250 click dal 20/04/2005.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.