Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La vendita a condizione C.I.F. nella giurisprudenza di Common Law

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Il sistema degli Incoterms non fa parte del “law” (diritto) inglese e, di conseguenza, non può essere mai imposto alle parti che sono libere di scegliere anche termini contrattuali di diversa natura. In questi termini si esprime Charles Debattista 2 : “Incoterms are not law – people don’t have to use them and if they wish a variant that’s fine. (……)” 3 . Tuttavia, a difesa dell’importanza del loro ruolo, egli aggiunge che “The whole purpose of Incoterms is that they should provide an off-the-peg model of contract. (……) And hopefully, by using these universally recognized trade terms they can avoid disputes in the future, and above all legal costs when things do go wrong.” 4 . Con tali affermazioni l'Autore individua molto chiaramente l’obiettivo primario degli Incoterms che, nonostante siano privi di valore legale, possono rivelarsi determinanti nel costituire un “modello pre-confezionato” di contratto universalmente riconosciuto, contribuendo così a semplificare i rapporti commerciali ed a prevenire, in futuro, inutili controversie ed esborsi di denaro 5 . Ulteriore scopo degli Incoterms è quello di seguire l’evoluzione del Commercio per garantire alle parti una normativa sempre aggiornata. Per questo motivo la prima edizione, sopra citata, è stata, negli anni successivi, più volte riveduta, con l’introduzione di modifiche ed integrazioni al testo originario 6 . Si pensi all’introduzione nella versione del 1990 di una nuova normativa dedicata alla documentazione formata ed inviata per via elettronica. 2 Charles Debattista è membro dai primi anni Novanta dell’ICC Panel of Experts on Incoterms. 3 Tratto dall’intervista di Carol Debell a Charles Debattista, fatta nel Novembre del 1999 ed intitolata A language we all understand Inserire coordinate 25A 4 Ibidem Nota 3. 5 Si pensi che l’edizione Incoterms 2000, attualmente in vigore, è stata tradotta in trenta lingue diverse. 6 Le edizioni degli Incoterms successive al 1936 furono quelle del 1953, 1967, 1976, 1980, 1990, ed infine del 2000, attualmente vigente.

Anteprima della Tesi di Maurizio Abbati

Anteprima della tesi: La vendita a condizione C.I.F. nella giurisprudenza di Common Law, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Maurizio Abbati Contatta »

Composta da 272 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4596 click dal 22/04/2005.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.