Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

VIET NAM: Una pace difficile - Dalla ''vietnamizzazione'' del conflitto all'invasione della Cambogia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 incoraggiare la partecipazione alla guerra. Negli anni della guerra il Viet Nam era stato usato come fonte di rifornimento alimentare ed umano per la Francia: “Era stato utilizzato il potenziale umano del paese trasferendo in Francia 50.000 soldati delle milizie locali e 47.000 lavoratori militarizzati per usarli in compiti di appoggio al fronte e per scavare trincee nelle Ardenne” 16 . La guerra aveva inflitto gravi costi sociali ed economici ai vietnamiti senza che in cambio venisse loro data alcuna apertura politica e alcuna possibilità di avere qualche influenza nell’amministrazione del paese. Nell’atmosfera di entusiasmo degli anni del dopoguerra, aumentarono notevolmente gli investimenti francesi nella colonia. Nell’arco di dieci anni furono investiti 8 miliardi di franchi, la produzione di riso crebbe del 47% (insufficiente per una popolazione cresciuta dell’80%) e in larga parte venne destinata all’esportazione, peggiorando ulteriormente le condizioni di vita della popolazione (il consumo di riso pro capite diminuì del 30%). “L’esportazione di riso (…) in Cocincina aumentò da 57 tonnellate nel 1860 (…) a 1.223.000 tonnellate nel 1929. Significativamente questa espansione venne accompagnata da una forte diminuzione del consumo pro capite di riso” 17 . Anche la produzione di carbone e caucciù per l’esportazione crebbe notevolmente e peggiorò le condizioni già inumane di lavoro. Come ricorda Alan Pollock, “in una piantagione di caucciù in Vietnam, 12.000 dei 45.000 lavoratori morirono di malaria, malnutrizione e dissenteria tra il 1871 e il 1944” 18 . L’unico ceto che beneficiò dell’espansione economica francese fu quello della borghesia agraria vietnamita e, in parte, della borghesia mercantile cinese. Ai grandi proprietari terrieri che collaborarono col regime coloniale fu, infatti, consentito di 16 Enrica Collotti Pischel, op. cit., p. 187. 17 T. Louise Brown, op. cit., p. 15. 18 Alan Pollock, op. cit., p. 30.

Anteprima della Tesi di Valentina Carcangiu

Anteprima della tesi: VIET NAM: Una pace difficile - Dalla ''vietnamizzazione'' del conflitto all'invasione della Cambogia, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Valentina Carcangiu Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2180 click dal 21/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.