Skip to content

VIET NAM: Una pace difficile - Dalla ''vietnamizzazione'' del conflitto all'invasione della Cambogia

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
12 prendere parte al sistema scolastico elitario coloniale e a qualche minima istituzione partecipativa (ad esempio i Consigli Economici). Come espressione di questa élite, nacque nel 1923 il Partito Costituzionalista che chiedeva una moderata partecipazione alla vita politica del paese. Il partito ebbe però uno scarsissimo seguito non solo perché rappresentava un’esigua minoranza della popolazione, ma soprattutto perché si scontrò con una ferrea chiusura dei francesi a qualsiasi concessione. Alla maggioranza della popolazione era negata qualsiasi possibilità di espressione economica, sociale e politica, e questo portò ad una radicalizzazione sempre maggiore della lotta contro l’occupazione coloniale. L’iniziativa della lotta rivoluzionaria non venne tuttavia dai ceti più poveri, ma da gruppi di intellettuali, soprattutto eredi della vecchia generazione di funzionari. Questi erano, infatti, influenzati dalla stessa cultura francese e dalle idee occidentali e riformiste che si andavano diffondendo dalla Cina in tutto il Sud-est Asiatico. In particolare da Canton, che era diventato il punto di incontro di molti intellettuali nazionalisti in fuga da regimi coloniali 19 . Si andarono diffondendo organizzazioni impegnate in azioni violente di carattere dimostrativo come quelle del gruppo Tam Tam Xa (Unione dei Cuori) che, nel 1925 a Canton, compì un fallito attentato suicida contro il governatore dell’Indocina. Sempre a Canton Nguyen Ai Quoc (Vietnamita che ama la patria, pseudonimo di Nguyen Sin Cung), più tardi noto come Ho Chi Minh (Portatore di luce), creò nel 1925 l’associazione Thanh Nien (Gioventù) che raccoglieva e organizzava piccoli gruppi di giovani nazionalisti. Nguyen era figlio di un letterato membro del Can Vuong (il primo movimento di protesta antifrancese) e questo influì molto sulla sua formazione. Aveva viaggiato molto negli Stati Uniti e in Europa: in Gran Bretagna era entrato in contatto con il Sindacalismo Fabiano e in Francia aveva 19 Nel 1912 nacque la Repubblica di Sun Yat-sen e venne fondato il Guomindang (Partito Nazionalista Cinese). Sun aveva studiato alle Hawaii, si era laureato in medicina ad Hong Kong ed aveva viaggiato molto in Gran Bretagna, Stati Uniti e Giappone. Era divenuto seguace del positivismo e aveva importato dall’occidente molte idee rivoluzionarie. Inoltre, nel 1919 scoppiarono una serie di tumulti e manifestazioni contro l’assegnazione al Giappone, con il Trattato di Versailles, delle ex colonie tedesche in Cina. Questi tumulti diedero origine al “Movimento del 4 maggio” che chiedeva ampie riforme e favorì la diffusione di gruppi di studio marxisti. Il 10 luglio del 1921 i delegati dei principali gruppi marxisti riuniti in una scuola di Shanghai diedero vita al Partito Comunista Cinese. Queste idee rivoluzionarie ebbero grande influenza sugli intellettuali vietnamiti.
Anteprima della tesi: VIET NAM: Una pace difficile - Dalla ''vietnamizzazione'' del conflitto all'invasione della Cambogia, Pagina 12

Indice dalla tesi:

VIET NAM: Una pace difficile - Dalla ''vietnamizzazione'' del conflitto all'invasione della Cambogia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Carcangiu
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Internazionali e Diplomatiche
  Relatore: Giuliana Laschi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 254

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cina
conflitto sino-sovietico
guerra fredda
kampuchea
khmer rossi
lao dong
viet nam
vietnam
vietnamita
vietnamizzazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi