Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Principio di Relatività

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Albert Einstein divenne il dominatore della fisica moderna tagliando il nodo dell’etere con l’acuta precisione della sua logica, e gettando i frammenti contorti del mondo legato all’etere al di fuori della finestra del tempio della fisica. ([2], pag. 159) O in Carl Lanczos: Non si vogliono sminuire i meriti di altri grandi scienziati, ma c’è qualcosa nella formazione mentale di Einstein che lo distingue come una personalità senza pari. Egli ha scritto con inchiostro indelebile il suo nome negli annali della scienza ed esso non svanirà finché gli uomini vivranno sulla Terra. C’è uno stato [di certezza definitiva] nelle sue scoperte che non potrà essere indebolito. Le teorie vanno e vengono, ma Einstein ha fatto molto più che formulare teorie. Ha ascoltato con devozione suprema le voci silenziose dell’universo e ha registrato i loro messaggi con certezza infallibile. …non si è mai fatto ingannare dalle apparenze e le sue scoperte vanno riconosciute come irrefutabili. ([3], pag. 16) E ancora, considerando le parole di Nigel Calder: Le teorie di Einstein sono il fondamento…Questo è l’universo di Einstein. ([4], pag. 3) di James Gleick: Non ci sarà mai un altro Einstein…il suo genio sembra quasi divino nel suo potere creativo: ha immaginato un certo universo e questo universo è nato. ([5], pag.43) o di Clifford Will: La relatività speciale è una parte così importante non solo della fisica ma della vita di ogni giorno, che non è più appropriato vederla come “teoria” speciale della relatività. Essa è un fatto… [6] In realtà si deve far notare anzitutto l’indubbia l’influenza del positivismo di Ernst Mach nel giovane Einstein, che ha introdotto i due postulati costituenti la teoria guidato da questo approccio, dominante per tutto il Novecento, e in seguito sconfessato dallo stesso scienziato tedesco. Mach pensava che i principi fisici fossero dati da una conoscenza sperimentale riguardante le posizioni dei corpi e i loro movimenti, e che non si potessero estrapolare i principi al di là dei confini dell’esperienza. Come afferma Selleri: 8

Anteprima della Tesi di Luigi Romano

Anteprima della tesi: Il Principio di Relatività, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Luigi Romano Contatta »

Composta da 228 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5891 click dal 21/04/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.