Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tecniche basate su paradigma ad oggetti per l'analisi di sistemi complessi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 1.1) Inquadramento del problema Il nostro lavoro rientra pienamente in questo contesto e tratta in particolare la tematica dell’analisi dei sistemi complessi o eterogenei, sistemi cioè composti da un numero elevato di entità tra loro correlate e coordinate, ben individuabili e ciascuna con una determinata funzionalità, dette componenti, che concorrono al raggiungimento dell’obiettivo per il quale l’intero sistema è stato realizzato. L’analisi di tali sistemi può avere innumerevoli finalità, tra le quali ricordiamo la valutazione delle prestazioni, la verifica del comportamento funzionale, l’analisi dei guasti ecc., e può essere effettuata con le tecniche e i metodi più disparati. Un possibile approccio, che rappresenta l’ambito nel quale si è sviluppato il nostro lavoro, è costituito dall’utilizzo di metodi formali, cioè linguaggi, tecniche e strumenti matematicamente fondati che si prestano alla specifica e alla verifica dei sistemi ([2]). Con il passare del tempo i sistemi in generale, e quelli informatici in particolare, hanno mostrato la tendenza a diventare sempre più complessi, e si ritiene che tale aumento di complessità non si arresterà, anzi diverrà sempre più forte ed evidente nel futuro. Data la natura intrinseca dei sistemi, sia hardware che software, e riconosciuto questo trend, la possibilità di occorrenza di errori o guasti difficili da prevedere non è trascurabile. Bisogna inoltre sottolineare che, vista la sempre più diffusa tendenza ad adottare sistemi informatici o automatici nelle applicazioni più disparate, e in particolare in quelle ad alta criticità, alcuni di questi errori o guasti possono causare enormi perdite in termini di denaro, tempo o perfino di vite umane. Uno degli obiettivi principali dell’ingegneria informatica è quello di consentire ai progettisti di costruire sistemi che funzionino in maniera corretta nonostante la complessità dei sistemi in esame, e un modo per raggiungere tale obiettivo è l’utilizzo dei metodi formali. Ovviamente, l’utilizzo di un metodo formale non garantisce a priori la correttezza del sistema studiato, ma può aumentare in maniera significativa la nostra comprensione del sistema, rivelando inconsistenze, ambiguità e incompletezze che viceversa resterebbero nascoste.

Anteprima della Tesi di Roberto Serra

Anteprima della tesi: Tecniche basate su paradigma ad oggetti per l'analisi di sistemi complessi, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Roberto Serra Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 825 click dal 27/04/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.