Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela del contribuente e le verifiche fiscali della guardia di finanza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

tributarie in materia di Iva e di imposizione indiretta, effettuata con il D.L. 489/1981, convertito nella L. 516/1982, avvalendosi degli orientamenti espressi prevalentemente dall'Autorità Giudiziaria". 1 Tutte le Istruzioni, per soddisfare le ripetute esigenze di coordinamento con le procedure seguite dagli Uffici, e per dare compiuta attuazione ad uno dei princìpi cardine della riforma tributaria (perfezionamento del sistema di accertamento in base alla contabilità e rafforzamento delle inerenti garanzie (...) con conseguente obbligo a carico dell'Amministrazione di dimostrare, in presenza di contabilità regolarmente tenuta, l'esistenza di attività non dichiarate o l'inesistenza di passività dichiarate, potendo ricorrere a presunzioni che abbiano i requisiti della gravità, della precisione e della concordanza" – ex art. 1, quarto comma, L. 825/1971 -) hanno posto al centro dell'attività di verifica la fase dell'ispezione documentale, relegando, a poco a poco, in secondo piano, gli originari aspetti peculiari di un controllo pensato e sviluppato quale strumento incisivo di indagine e di investigazione di polizia tributaria. In realtà, un recupero di questi aspetti peculiari è stato tentato dalla Circolare n. 1/88, che definiva la verifica come "operazione di polizia tributaria, svolta dai militari della Guardia di finanza, a richiesta o di iniziativa, per la tutela degli interessi dello Stato posti dalle norme tributarie, finanziarie e di carattere politico- economico (...) sostanzialmente finalizzata all'acquisizione ed al reperimento di 1 SANTAMARIA T., Tecnica delle verifiche fiscali degli Uffici finanziari, della Guardia di Finanza e del Se.C.I.T., Edizioni il fisco, 1993; GIULIANI G., Super manuale alla quarta edizione, Il Sole 24-Ore del 9 dicembre 1998.

Anteprima della Tesi di Francesco Mangiatordi

Anteprima della tesi: La tutela del contribuente e le verifiche fiscali della guardia di finanza, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesco Mangiatordi Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6204 click dal 26/04/2005.

 

Consultata integralmente 31 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.