Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La telefonia mobile di terza generazione: le aste per le licenze UMTS in Europa e in Italia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 l’inizio della seconda generazione e di una rivoluzione per il mercato della telefonia mobile. Le innovazioni principali apportate dallo standard GSM rispetto ai precedenti sono essenzialmente tre. Innanzitutto, il passaggio dall’analogico al digitale: la voce parte come segnale analogico e viene convertita in una successione numerica trasmessa sotto forma di impulsi; si aumenta in tal modo la qualità e la segretezza delle conversazioni. La digitalizzazione inoltre permette un ampliamento del numero e della qualità dei servizi aggiuntivi: invio di SMS (Short Message System), trasferimento di chiamata, segreteria telefonica ecc. La seconda innovazione introdotta dal 2G è il passaggio al dual-band (e tri-band negli USA): le bande di frequenza utilizzate diventano due (900 MHz e 1800 MHz; negli USA anche una a 1900 MHz) e vengono così superati i problemi di congestione. Questa importante novità si traduce in maggiore velocità nella trasmissione dei dati, e maggiore facilità ed efficienza nell’effettuare le chiamate: infatti, grazie anche al digitale, la parte di banda prima utilizzata per una sola conversazione, ora viene sfruttata contemporaneamente da diversi utenti, sia per le chiamate sia per il trasporto di messaggi digitali. L’altra fondamentale novità determinata dal GSM consiste nella nascita della carta SIM (Subscriber Identity Module), ossia la scheda prepagata ricaricabile, grazie alla quale è stata abolita la bolletta e favorita la diffusione del telefono cellulare, soprattutto tra le fasce di età più giovani. Commercializzato nel 1992, il GSM è stato lo standard unico europeo per la seconda generazione, mentre invece negli USA, oltre alla tecnologia GSM, si sono diffuse anche le tecnologie TDMA (Time Division Multiple Access) e CDMA (Code Division Multiple Access), senza che si sia optato per uno standard unico. Il 2,5 G: WAP e GPRS, oltre il GSM Nel giro di otto anni, i telefoni cellulari GSM si diffondono in tutta Europa, si sviluppano molti value added services (servizi a valore aggiunto), quali invio di loghi, suonerie, newsletter, e le aziende operanti nel settore scoprono quanto sia redditizio il permission marketing (ossia l’iscrizione da parte degli utenti a un servizio di news inoltrate periodicamente via sms) e l’amore dei consumatori verso il proprio terminale (Betti 2003). In questa situazione, alla fine del 1999, fa la sua comparsa la tecnologia WAP (Wireless Application Protocol), un “surrogato del web in formato tascabile” (Betti 2003, p.10). Nelle intenzioni degli sviluppatori, la nuova tecnologia (implementata sui cellulari GSM di 2G) avrebbe consentito agli utenti di accedere alla rete Internet,

Anteprima della Tesi di Domenico Susca

Anteprima della tesi: La telefonia mobile di terza generazione: le aste per le licenze UMTS in Europa e in Italia, Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Domenico Susca Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1982 click dal 28/04/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.