Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il diritto d'autore in Internet

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Sento dire di te, Fidentino, che recitando vai i versi miei, spacciandoli per tuoi, dinanzi a un uditorio numeroso. Se permetti che siano detti miei, gratis io ti manderò gli epigrammi; se brami invece che siano detti tuoi, comprali: così miei non lo saranno più. [Marziale, Epigrammi, Libro I, 29, a un plagiario] Capitolo I Il diritto d’autore 1. Cenni sulla storia del diritto d’autore Il diritto d’autore, concepito come lo strumento che attraverso la tutela degli autori promuove il loro lavoro e favorisce la diffusione della cultura, è un istituto che si sviluppa nell’era moderna 1 . Esso, infatti, è connesso stretta-mente alla nascita della scrittura; l’esigenza della tutela di un’opera e del suo autore viene in essere grazie alla possibilità di identificare con precisione il momento in cui la produzione di un’opera dell’ingegno si cristallizza in una forma scritta. Nell’antichità era la voce degli aedi o dei rapsodi a narrare e a tramandare le gesta degli dei dell’Olimpo e degli eroi greci; per un gran lasso di tempo la disciplina del diritto d’autore non fu nemmeno concepibile ed anzi, nella trasmissione orale del sapere, il plagio era il solo responsabile della migliore circolazione del sapere. Sostanzialmente 1 L. CHIMIENTI – La tutela giuridica di programmi per elaboratore - pag. 3: Tra i diritti che regolano le attività umane, il diritto dell’autore alla protezione delle opere da lui create è tra i più recenti. Non esisteva nel dritto greco ed era appena delineato nel diritto romano. Solo dopo l’invenzione della stampa, nel 1400, si cominciò a sentire la necessità di una tutela che, peraltro ebbe solo carattere economico e fu riservata non agli autori ma agli stampatori. Il più antior conoscimento del diritto d’autore avvenne agli inizi del 1700 in Inghilterra; alla fine del secolo anche la Francia regolamentò il diritto d’A. prevedendo, per la prima volta nella storia, l’obbligo di un consenso da parte dell’A. per l’utilizzazione della sua opera. In Italia il riconoscimento e la emanazione di una normativa risale agli inizi del 1800: fa seguito, nel 1882, un Testo Unico, sostituito, nel 1925 dalla “Legge Rocco”.

Anteprima della Tesi di Stefano Chiantera

Anteprima della tesi: Il diritto d'autore in Internet, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Stefano Chiantera Contatta »

Composta da 274 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13268 click dal 02/05/2005.

 

Consultata integralmente 67 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.