Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

NOVALIS- Il maestro e i discepoli - Un cammino verso il tempio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 Le idee che lo colpirono in maniera sorprendente furono, in modo particolare quelle di Ficthe. La "necessità della filosofia" di quest' ultimo era ciò che stimolava l' interesse di Novalis; di lui infatti scriverà: "...Kant ha fondato la possibilità della filosofia, Reinhold la realtà e Fichte la necessità della filosofia". 14 Ma i concetti del filosofo che letteralmente folgorarono la mente di Novalis sono quelle dell'" Io come principio di tutte le cose" e non ultima quello dell'"Io" inteso da Fichte come "reine Tätigkeit", una pura attività che agisce secondo precise leggi 15 . Come già detto, in Novalis emerge una sensibilità per la natura incredibilmente spiccata. Questa sua attitudine, unita alla filosofia, lo porteranno a concludere che l' Io e l' universo (cioè l' Io e la natura) sono coessenziali, ed in seguito a scrivere: "La natura trascendente è al contempo immanente - così anche la persona immanente è al contempo trascendente - e anche all' inverso - La natura però, [...] è condizionata in parte immediatamente, in parte mediatamente. Ugualmente la persona - entrambe in maniera diversa. Quel che qui è condizionato immediatamente, li lo è mediatamente, e così viceversa - Sono un' unica essenza - soltanto inverse. Si corrispondono nella maniera più precisa. - A livello di immagine sono come due piramidi, che hanno un unico vertice. Sono come un' unica linea. L' immagine della natura è l' immagine dell' Io. - Eternità a parte ante et parte post. Procedimento sintetico, analitico - immagine in assoluto." 16 14 Cfr., Studi filosofici degli anni 1795-96, in: Opera filosofica, cit. I, n. 69, p. 103. 15 Per un migliore e più completa comprensione delle idee qui esposte si veda per es. Reale G., Antiseri D. Baldini M., Antologia filosofica, volume terzo: Dal Romanticismo ai giorni nostri, Brescia, La Scuola 1990, p. 71-92. 16 Cfr. Studi filosofici degli anni 1795-96, in: Opera filosofica, cit., I, n. 153, p. 118.

Anteprima della Tesi di Gian Luca Paini

Anteprima della tesi: NOVALIS- Il maestro e i discepoli - Un cammino verso il tempio, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gian Luca Paini Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3290 click dal 11/05/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.