Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La grazia: potere presidenziale e controfirma ministeriale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 A norma dell’art. 87, 11 co., Cost., il Presidente della Repubblica, infatti, può concedere la grazia e commutare le pene, esercitando un’attribuzione che incide nella fase dell’esecuzione della pena, con effetti eliminativi o riduttivi della sanzione irrogata in casi singoli e individuali 2 . L’evoluzione del sistema penale verso forme di esecuzione alternative alla detenzione in carcere sempre più sottoposte a un controllo giurisdizionale, ha portato a dubitare della perdurante funzione dell’istituto della grazia per temperare il rigore della sanzione penale, specie se restrittiva della libertà personale. A tali dubbi si aggiunge la diffidenza manifestata verso l’esercizio di questo potere ritenuto dotato di una troppo ampia 2 Cfr. Reali R., voce “Grazia (diritto penale)”, in Enciclopedia giuridica Treccani, vol. XV, Roma, Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani, 1989, p. 3 ss.

Anteprima della Tesi di Raffaella Mattioni

Anteprima della tesi: La grazia: potere presidenziale e controfirma ministeriale, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Raffaella Mattioni Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9071 click dal 03/05/2005.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.