Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La grazia: potere presidenziale e controfirma ministeriale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 La recente modifica costituzionale dell’art. 79, avvenuta con legge costituzionale n. 1 del 1992, ha infine concentrato la competenza per l’amnistia e l’indulto esclusivamente nelle mani del Parlamento, escludendo ogni forma di intervento presidenziale. Si vengono così a distinguere nettamente i provvedimenti collettivi di clemenza, che costitui- scono determinazioni di indirizzo politico in materia penale, dal provvedimento individuale di grazia, la cui logica e la cui ratio vanno invece ricondotte alla tutela dell’equità, alla realizzazione della cosiddetta giustizia del caso singolo 8 , e che consentono l’apprezzamento di quelle circostanze individuali che sfuggono o persino contraddicono l’applicazione della norma generale o astratta 9 . 8 Cfr. Quintavalle R., “Il potere di grazia secondo prassi e consuetudini costituzionali. La sua attualità nel vigente sistema penale”, in Cass. penale, 2001, p. 3241 ss. 9 Cfr. Selvaggi E., voce “Grazia (diritto costituzionale)”, in Enciclopedia giuridica Treccani, vol.

Anteprima della Tesi di Raffaella Mattioni

Anteprima della tesi: La grazia: potere presidenziale e controfirma ministeriale, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Raffaella Mattioni Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9071 click dal 03/05/2005.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.