Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gestione strategica dei costi e creazione di valore per il cliente: il caso delle macchine per la lavorazione del legno

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAP.1 IL SETTORE: DALLA FILIERA ALLE ATTIVITÀ 8 conseguenza inevitabile dovuta alle potenzialità di un settore che garantisce redditività solo ai leader di mercato capaci di sfruttare le interdipendenze e i benefici dell’integrazione. Proprio l’integrazione delle soluzioni proposte al cliente è uno dei fattori critici di successo più importanti, al pari di un’offerta sul mercato flessibile in relazione alle esigenze produttive ma allo stesso tempo competitiva sul prezzo. Il valore aggiunto proposto può essere la sintesi dei fattori di funzionalità, innovazione, personalizzazione, prezzo relativo come elementi costitutivi del vantaggio competitivo. Altri fattori possono invece essere considerati obbligatori: la presenza diretta sui principali mercati tramite filiali, standard qualitativi accettabili, servizi di assistenza efficienti ed efficaci. Solo i grandi gruppi negli ultimi anni si sono dimostrati capaci di sviluppare competenze tecnologiche per rispondere alla crescita della domanda di automazione e innovazione, di mettere in campo le risorse finanziarie per operare a livello globale e finanziare la necessaria attività di ricerca e sviluppo. D’altra parte le esigenze del mercato sono diventate più sofisticate in termini di prezzi ma soprattutto di qualità e servizi: gli stessi clienti sono stati spinti a maggior flessibilità, ottimizzazione dei costi e una superiore efficienza e produttività nei cicli di lavorazione, aspetti da ricercare in buona parte nella tecnologia dei macchinari utilizzati. A ciò si è aggiunta la crescita della domanda nei paesi tecnologicamente meno avanzati il cui recente sviluppo economico ha spinto il passaggio da lavorazioni manuali a un maggior livello di automazione. Dal punto di vista competitivo come detto la concentrazione ha reso il settore redditizio solo per pochi leader di mercato che rischiano di diventare sempre meno considerata anche la remota possibilità d’ingresso da parte di nuovi operatori. Il rischio di maggior potere contrattuale delle aziende clienti in conseguenza della concentrazione a valle del settore, secondo il prospetto informativo pubblicato da Biesse al momento della quotazione in Borsa, sembrerebbe essere “attenuato dalla crescita della domanda di automazione nel mercato, attualmente superiore alla crescita dell’offerta”. Da notare che questa dichiarazione risale al periodo di

Anteprima della Tesi di Gianpaolo Capozzi

Anteprima della tesi: Gestione strategica dei costi e creazione di valore per il cliente: il caso delle macchine per la lavorazione del legno, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Gianpaolo Capozzi Contatta »

Composta da 127 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2196 click dal 03/05/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.