Skip to content

Bonifica di siti contaminati e trattamento di rifiuti speciali

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione zone lagunari, i corsi d'acqua, per un totale di 260.000 ettari di terra, 70.000 ettari di zone marine, 280 Km. di coste, pari ad un totale complessivo di circa 330.000 ettari (più dell'1% del territorio nazionale). Gli strumenti per l’individuazione e il censimento delle aree contaminate, messi a punto nell’ambito del D.M. n°471/99, hanno determinato negli ultimi 2 anni un progressivo aumento del numero di siti di interesse regionale e provinciale da sottoporre a bonifica. Per dare un’idea si pensi che, in Sardegna, studi recentemente condotti dall’Assessorato all’Ambiente nell’ambito del piano di gestione dei rifiuti ha consentito di individuare più di 600 siti inquinati o potenzialmente tali. La scelta delle tecnologie di bonifica, contestualmente, non è sempre semplice e deve essere orientata da valutazioni di natura tecnica, ma anche da considerazioni di tipo economico. L'offerta di tecnologie è oggi piuttosto ampia, tuttavia le varie soluzioni presentano tempi di realizzazione, effetti secondari di impatto ambientale e costi fortemente differenziati. Tali elementi impongono un'attenzione particolare, in relazione agli interventi di bonifica da realizzare, sulla scelta delle migliori tecnologie disponibili in funzione delle caratteristiche del sito, della tipologia di contaminazione, dell'impatto ambientale e della valutazione economica. Tale processo decisionale, d'altro canto, deve essere necessariamente guidato da una analisi che tenga conto: ξ del differente grado di vulnerabilità dei territori in forza delle caratteristiche geo-morfologiche e idro-morfologiche; ξ dell'estensione dell'area da bonificare; ξ dei volumi di suolo contaminato; ξ delle caratteristiche dell'ambiente naturale e costituito; ξ del grado di inquinamento delle diverse matrici ambientali, della distribuzione spaziale delle sostanze tossiche e delle vie di esposizione; ξ delle caratteristiche delle popolazioni sui cui possono manifestarsi gli effetti dell'inquinamento. ξ dell’economicità e fattibilità del processo in virtù dei possibili ritorni economici derivabili dalla bonifica del sito. La crescita esponenziale delle tecniche di risanamento ha assunto dimensioni tali che è stata ravvisata la necessità di sviluppare appositi software per offrire un supporto alla scelta della tecnica ottimale di trattamento. Tali tecniche hanno, infatti, caratteristiche molto differenti tra loro e non esiste alcuna professionalità sul mercato in grado di utilizzarle tutte operandone il confronto necessario per giungere alla scelta ottimale da un punto di vista economico e ambientale. Lo sviluppo di programmi di bonifica si pone quindi come obiettivo quello di integrare le attività produttive nel tessuto urbano, risanare i danni ambientali, recuperare aree allo sviluppo urbano tutelando nel frattempo terreni naturali non ancora edificati.
Anteprima della tesi: Bonifica di siti contaminati e trattamento di rifiuti speciali, Pagina 3

Indice dalla tesi:

Bonifica di siti contaminati e trattamento di rifiuti speciali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Alessandro Concas
Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Geoingegneria
Anno: 2002
Docente/Relatore: Giacomo Cao
Istituito da: Università degli Studi di Cagliari
Dipartimento: Geoingegneria e Tecnologie Ambientali
Lingua: Italiano
Num. pagine: 212

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alessandro concas
amianto
bonifica siti contaminati
ingegneria chimica ambientale
metalli pesanti
organoclorurati
pcb
reazioni autopropaganti
riciclo rifiuti
riciclo rifiuti industria
rifiuti
rifiuti campania
rifiuti industriali
soil washing
trattamento rifiuti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi