Le immunità parlamentari nei paesi dell'Unione Europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 “in nome e nell’interesse dei Comuni, con umile petizione, reclama i propri antichi e indiscussi diritti e privilegi” 12 . e, nello specifico: “In primo luogo di “poter godere della libertà di parola in qualsiasi discussione; In secondo luogo “che i membri e i loro servi 13 possano essere liberi dall’arresto o da qualsiasi altra molestia”; Ed infine “poter aver accesso a sua maestà ogni qualvolta l’occasione lo richieda, e che ogni atto del Parlamento sia, da sua maestà, nel modo più favorevole accolto” 14 . Successivamente, il Lord Cancelliere, in virtù di una Commissione Reale sotto brevetto, replica alla petizione del Presidente affermando che “Sua Maestà assai volentieri conferma tutti i diritti e privilegi che siano stati, da Sua Maestà o da qualcuno dei suoi predecessori, concessi e confermati ai Comuni” 15 . Qualunque possa essere l’origine e la causa di questo uso, e per quanto possa apparire vasta la concessione ivi fatta dalla Corona, è indubbio che i privilegi dei Comuni sono assolutamente indipendenti dalla stessa. 12 Cfr. T. E. May, op. cit., pag.68, dove si trovano le seguenti parole: “…in the name, and on behalf of the Commons, lo lay claim by humple petition to their ancient and undoubted rights and privileges...”. 13 L’estensione del privilegio alle loro tenute fu omesso per la prima volta nel 1853. Si conservò invece il privilegio personale che, tutt’ora, li garantisce all’interno del Parlamento inglese. Vedasi J. Hatsell, “Precedents and proceedings in the House of Commons”, 4 vols., Dublin, 1786-1796, pag.255. 14 T. E. May, “Leggi, privilegi, procedura e consuetudini del Parlamento inglese”, trattato di Sir T. E. May, I traduzione dall’ultima (IX) edizione inglese, Torino, 1888, pag.54. 15 “Her Majesty most readily confirms all the rights and privileges which have ever been granted to or conferred upon the Commons, by Her Majesty or any of her royal predecessors” cit. in “The Journal of House of lords”, op. cit., volume 65 (1841), pag. 571.

Anteprima della Tesi di Riccardo Troiani

Anteprima della tesi: Le immunità parlamentari nei paesi dell'Unione Europea, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Riccardo Troiani Contatta »

Composta da 296 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7853 click dal 09/05/2005.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.