Skip to content

Strategie di riqualificazione dell'ambiente costruito: Progetto Pilota per l'area Corvin-Szigony a Budapest

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
12 Sintesi del lavoro svolto L’impostazione didattica del workshop ha consentito ad ogni studente di affrontare la problematica della riabilitazione delle aree urbane centrali sotto vari punti di vista; ognuno ha avuto la possibilità di approfondire l’argomento o gli argomenti ritenuti di maggior interesse. Questo è stato possibile grazie appunto all’impostazione didattica che, ad una prima fase di lavoro di gruppo su temi generali ed urbanistici, ha fatto seguire una fase personale di approfondimento su temi comunque legati all’area di studio, ma di differente natura e scala di intervento; dall’arredo urbano al restauro , dalla progettazione architettonica a quella urbana. (vedere a proposito la tavola 4 del presente capitolo). Per quanto mi riguarda il mio lavoro personale è stato da subito indirizzato verso un approccio alla problematica di tipo generale, preferendo continuare quanto iniziato a Budapest con il lavoro di gruppo. In realtà le tematiche generali relative alla riqualificazione urbana, ma soprattutto allo sviluppo locale, al territorio, all’approccio partecipativo nella gestione del cambiamento urbano erano già argomenti affrontati durante fasi precedenti di studio che avevano suscitato il mio interesse. Grazie ai docenti dei corsi di sociologia urbana, geografia e analisi dei sistemi urbani e territoriali è stato possibile ampliare la conoscenza di questi argomenti aggiungendo ad essi lo studio delle iniziative comunitarie finanziate attraverso il fondo europeo di sviluppo regionale e relative alla città, ovvero l’iniziativa comunitaria Urban ed i progetti pilota urbani. Proprio di questi ultimi è stato possibile approfondire la conoscenza diretta grazie all’organizzazione di un incontro di studio all’interno del laboratorio di sintesi finale, preventivamente alla partenza per la prima fase del workshop, a Torino. Durante la visita è stato possibile entrare in contatto con la realtà progettuale sviluppata nell’ambito del Progetto The Gate, un progetto pilota urbano per l’area di Porta Palazzo a Torino, una realtà che presenta tuttora alcune caratteristiche simili all’area Corvin Szigony. Il progetto The Gate ha rappresentato la traduzione in azioni reali dei concetti esposti in precedenza, soprattutto per quanto riguarda la partecipazione attiva dei cittadini ai processi decisionali in ambito urbano, ma anche sotto il profilo della sostenibilità, soprattutto ambientale. Dopo la prima fase di analisi a Budapest mi è subito risultata evidente la possibilità di intervenire nell’area utilizzando una metodologia simile a quella utilizzata a Torino; l’approfondimento della conoscenza di questo tipo di processi è stata possibile grazie alla partecipazione al workshop, in qualità di docente, di uno dei responsabili del progetto, il Prof Roberto Pagani, diventato il punto di riferimento per il mio lavoro e successivamente correlatore di questa tesi di laurea. L’analisi del progetto di Torino e il successivo approfondimento di altri progetti pilota urbani sviluppati in tutta la Comunità Europea, mi ha consentito di apprendere i particolari delle strategie messe in atto in questo tipo di progetti di riqualificazione urbana e le tipologie di analisi ed i procedimenti necessari per lo start up. Alla luce di quanto appreso ho continuato il processo di indagine dell’area Corvin Szigony, finalizzando poi il mio lavoro alla preparazione di un piano di azione che possa divenire la base per un eventuale richiesta di finanziamento alla Comunità Europea. Il workshop si conclude per me con la stesura di questa relazione, anche se verosimilmente con essa non si conclude il processo di ricerca avviato nel Settembre 2002 che necessita di ulteriori approfondimenti soprattutto per quanto riguarda la gestione economico finanziaria delle iniziative, sia di quelle finanziate dall’Unione Europea sia di quelle relative ai finanziamenti messi a disposizione dalle autorità nazionali come ad esempio i Contratti di quartiere. Approfondire le dinamiche di partecipazione attiva dei cittadini ai processi decisionali, insieme col coinvolgimento dei privati in iniziative supportate da amministrazioni pubbliche, rappresentano ulteriori obbiettivi che non è stato possibile raggiungere con questo lavoro, soprattutto per la natura stessa di esso, non essendo possibile stabilire contatti e relazioni basati su possibili dinamiche di cambiamento reali né con i cittadini coinvolti né tanto meno con i responsabili dei processi di riqualificazione e le amministrazioni pubbliche, anche se è stato comunque possibile simulare il cambiamento. 12
Anteprima della tesi: Strategie di riqualificazione dell'ambiente costruito: Progetto Pilota per l'area Corvin-Szigony a Budapest, Pagina 11

Preview dalla tesi:

Strategie di riqualificazione dell'ambiente costruito: Progetto Pilota per l'area Corvin-Szigony a Budapest

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Lenzi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura
  Relatore: Corrado Latina
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 128

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi