Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

E-government e Società dell'informazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 controllo. Per l’autore, fu proprio la risorsa informazione che consentì la rivoluzione del controllo. Infatti, attraverso un suo più efficace utilizzo, realizzato grazie al rapido mutamento delle circostanze tecnologiche ed economiche che permisero nuove modalità di raccolta, conservazione, elaborazione e comunicazione delle informazioni stesse, fu possibile per l’uomo rientrare in possesso del pieno controllo sociale. “Poiché l’elaborazione delle informazioni e la comunicazione sono ingredienti inseparabili della funzione di controllo, una società sarà tanto più in grado di esercitare il controllo (su tutti i piani, da quello interpersonale a quello delle relazioni internazionali) quanto maggiore sarà lo sviluppo delle sue tecnologie d’informazione…”. Strumenti fondamentali della rivoluzione del controllo furono la burocrazia, l’assetto manageriale delle varie attività commerciali o d’impresa, le innovazioni nei settori della produzione e della distribuzione, le relazioni industriali, le tecniche pubblicitarie, le invenzioni nel settore delle comunicazioni, come il telegrafo, il telefono, il servizio postale e così via. La crisi di controllo che originariamente aveva colpito il settore dei trasporti ferroviari si propagò nei decenni successivi ad altri settori, quali quello della distribuzione, della produzione, del marketing e del controllo dei consumi. Man mano che dilagava in ognuno di tali settori dell’economia, tale crisi innescava meccanismi diretti alla sua soluzione sotto forma di innovazioni delle tecnologie d’informazione. “ Nei primi anni del Novecento, grazie al rafforzamento del controllo burocratico e ad una nutrita serie di innovazioni nel campo dell’organizzazione industriale, delle telecomunicazioni e dei massmedia, la società dell’informazione e la rivoluzione del controllo in essa insita iniziò a diffondersi nel mondo intero…”. La società dell’informazione, dunque, secondo Beniger, non nasce da una recente trasformazione sociale e non è legata ad una particolare scoperta scientifica o tecnologica. 1.3.1 Il Programma Comunitario eEuropa “una società dell’informazione per tutti” Uno degli obiettivi dell'Unione europea (EU) è assicurarsi che le imprese, le amministrazioni pubbliche e i cittadini europei continuino a svolgere un ruolo guida nello sviluppo dell'economia globale basata sulla conoscenza e sull'informazione, partecipandovi a pieno titolo.

Anteprima della Tesi di Andrea Nesci

Anteprima della tesi: E-government e Società dell'informazione, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Andrea Nesci Contatta »

Composta da 338 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9570 click dal 07/06/2005.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.