Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

E-government e Società dell'informazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 “merce” informazione 6 , da modi di produzione che pongono al centro i processi informativi, da una distribuzione dell’occupazione che privilegia settori nuovi rispetto a quelli precedenti, ossia i settori del terziario avanzato, del quaternario o addirittura del quinario, come oggi vengono definiti quelli dove si concentra la forza lavoro più altamente specializzata ed intellettuale. Prima di passare all’analisi degli aspetti della società dell’informazione vorrei soffermarmi ad illustrare la tesi, che ritengo meritevole di attenzione, sulle origini della società dell’informazione sostenuta da James R. Beniger, nella sua opera dedicata all’argomento 7 : “Uno degli aspetti tragici della condizione umana sta nel fatto che ciascuno di noi viva e muoia con ben poca cognizione delle più profonde trasformazioni della nostra società e della nostra stessa specie che, seppur per una minima parte, si svolgono durante la nostra esistenza. Quando il primo esemplare di Homo sapiens si trovò faccia a faccia con l’Homo erectus, o comunque si chiamasse il nostro diretto progenitore, è alquanto improbabile che i due abbiano intravisto nella propria diversità una svolta decisiva per lo sviluppo della razza umana. Oppure, se così è stato, quella consapevolezza non è sopravvissuta fino ai giorni nostri, o almeno non è stata registrata nei documenti in nostro possesso. Ci sarebbero voluti altri cinquantamila anni prima che Darwin e Wallace scoprissero quel segreto: “ciò dimostra quanto sia difficile comprendere le dinamiche,anche le più essenziali, della nostra vita e della nostra società.” Con questa introduzione Beniger si appresta a delineare il suo pensiero sulle difficoltà sempre incontrate dall’uomo nella comprensione degli aspetti caratterizzanti il periodo storico nel quale egli viveva, e come, invece, spesso tali aspetti siano colti dopo molto tempo; addirittura dalle generazioni successive. Infatti, nota l’autore, normalmente si tende a collegare le principali trasformazioni sociali a date, luoghi o nomi ben precisi, e ciò vale anche nel caso della più significativa delle trasformazioni sociali dell’epoca moderna, la cosiddetta rivoluzione industriale 8 . “Sebbene gli studiosi siano generalmente concordi nel collocarne l’inizio verso la metà del sec. XVIII° (almeno per ciò che riguarda l’Inghilterra), la portata 6 In relazione a tale definizione v. FROSINI V., la Convenzione europea sulla protezione dei dati, in Riv. di diritto europeo, 1984, p.3 ss. 7 V. BENIGER J. R., Le origini della società dell’informazione. La rivoluzione del controllo,Torino, 1995. 8 v. MASUDA Y., The information society as postindustrial society, Bethseda (MD), World Futures Society, 1981.

Anteprima della Tesi di Andrea Nesci

Anteprima della tesi: E-government e Società dell'informazione, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Andrea Nesci Contatta »

Composta da 338 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9570 click dal 07/06/2005.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.