Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La condizione della donna in epoca classica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 forma e spirito –a differenza delle donne, natura e materia- avrebbero affermato i ‘superiori’ valori maschili, e con essi la famiglia patriarcale, consentendo la nascita dello Stato, termine ultimo dell’evoluzione di ogni popolo. Fu questa, dunque, l’ipotesi che per prima configurò il matriarcato come una realtà storica. Fu questa l’ipotesi originaria secondo la quale anche in territorio italico sarebbe possibile trovare traccia della fase ginecocratica. Sulla scia di questa innovativa visione delle epoche storiche di ogni popolo, l’ipotesi del potere femminile è stata più volte evocata e scandagliata. Anche e soprattutto a proposito dell’evoluzione storico- sociale di Roma antica. Alcuni, infatti, sostengono che per capire la condizione delle donne romane non si debba prendere in considerazione esclusivamente l’astratta severità delle regole giuridiche in vigore nei primi secoli – il cosiddetto periodo arcaico- , che ci mostrano una pressoché totale sottoposizione delle donne al potere e al controllo maschile. Per capire la condizione reale delle donne romane, bisognerebbe basarsi piuttosto sulle leggende, che narrano di personaggi femminili il cui ruolo e le cui gesta non si conciliano con l’immagine di una donna sottomessa e dominata. 1 Tali leggende, alla base delle credenze e del mos maiorum della civitas rivelerebbero, quindi, l’importanza del ruolo femminile, la dignità, l’onore e i riconoscimenti di cui le donne godevano in famiglia e nella società. E proprio in base a queste considerazioni, spesso si è pensato che il contrasto tra le dure regole giuridiche e la felice condizione 1 Sul punto cfr E.Cicciotti, Donne e politica negli ultimi anni della repubblica, Milano, 1985.

Anteprima della Tesi di Rosa Giovanna Orri

Anteprima della tesi: La condizione della donna in epoca classica, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Rosa Giovanna Orri Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12459 click dal 23/06/2005.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.