Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il principio "rebus sic stantibus" nel caso Gabcikovo-Nagymaros

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 I. Parte: Il principio rebus sic stantibus 1. Capitolo: L’evoluzione della dottrina prima della Convenzione di Vienna del 1969. 1.1. Le origini storiche Nella storia troviamo riferimenti alla rilevanza del mutamento delle circostanze fin dall’antichità, nell’opera di autori greci e latini. Un’approfondita esplorazione della problematica fu già compiuta da Polibio, che descrisse una sentenza dell’assemblea spartana del 211. a. C, chiamata a decidere se mantenere in vigore un trattato di alleanza con gli Etoli o sostituirlo con una nuova con la Macedonia. L’autore parlò di “radicale mutamento delle cose di Grecia”, che egli ritenne essersi verificato a seguito dell’intervento dei barbari Romani, a vantaggio dei quali avrebbe giocato il mantenimento dell’alleanza con gli Etoli 1 . Il pensiero di storici e moralisti greci e latini venne ripreso nel diritto delle genti dal XVI. secolo. Grozio utilizzò tali tesi nel definire i rapporti tra gli Stati in termini razionali. Egli sostenne, che non si può pensare che uno Stato avesse inteso obbligarsi a proprio svantaggio, quando si crea una situazione di “impossibilità morale”, provocata dal mutamento delle circostanze 2 . Il pensiero groziano venne ripreso da Purendorf, da Textor e successivamente da Vattel, il quale ritenne che se l’esistenza di un certo stato di fatto era stata determinante per l’assunzione di 1 Polibio: Storie, 9, p. 28-29. 2 Grozio: De iure belli ac pacis

Anteprima della Tesi di Gabriella Vari

Anteprima della tesi: Il principio "rebus sic stantibus" nel caso Gabcikovo-Nagymaros, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gabriella Vari Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9577 click dal 08/07/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.