Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mercato italiano del credito al consumo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 Struttura della domanda di credito al consumo 14 Variazione % annua del CAC e del RND -10 -5 0 5 10 15 20 25 30 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 V a r . % 0 2 4 6 8 10 12 V a r . % Var. % del CAC (sx) Var. % del RND (dx) Figura 1-2 Fonte: Banca d’Italia, Relazione annuale (anni vari); Istat, Conti dei settori istituzionali 1980-2000 - SEC95- pubblicati il 23 Gennaio 2002 Osservando il grafico notiamo una generale tendenza del credito al consumo a seguire l’andamento del reddito netto disponibile fino al 1996. Negli anni tra il 1987 e il 1989 si è assistito ad un notevole incremento sia del credito al consumo che del reddito disponibile. Nel 1990 è iniziata per entrambe le variabili una fase di forte declino culminata nella crisi economica del 1993: una delle cause che hanno originato la crisi è stata la guerra del Golfo (1990-91), ma all’origine della crisi vi sono soprattutto fattori di ordine interno che hanno inciso profondamente sul clima di fiducia delle famiglie e degli operatori economici. Nel 1992 le preoccupazioni sul futuro dell’occupazione e i riflessi delle difficoltà finanziarie del settore pubblico, che avevano imposto interventi incisivi per aumentare le entrate e ridurre le spese (particolarmente nei settori della sanità e della previdenza), rendevano il quadro sociale denso di

Anteprima della Tesi di Rosanna Servidio

Anteprima della tesi: Il mercato italiano del credito al consumo, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Rosanna Servidio Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10838 click dal 15/07/2005.

 

Consultata integralmente 46 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.