Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impresa e valori: il caso Illy

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 1.4. Valori individuali e valori aziendali “Abbiamo imparato (…) che gli elementi intangibili e tangibili stanno diventando sempre più interconnessi. I valori di un’azienda, ciò per cui essa esiste, quello in cui crede chi ci lavora, sono fondamentali per il suo successo competitivo. In realtà, sono loro che guidano l’azienda.” Robert Haas, presidente e amministratore delegato Levi Strass I valori sono l’essenza della filosofia di un’azienda per il raggiungimento del successo. Sono la roccia su cui si fonda la cultura aziendale. Procurano ai dipendenti un senso di direzione comune e linee guida per il comportamento quotidiano. E in effetti i valori sono la fonte più profonda e potente di motivazione dell’azione individuale, rappresentano un principio organizzativo della vita personale, come di quella dell’azienda. Mentre ci saranno sempre differenze di priorità e una crescente diversità di valori tra i dipendenti, il creare consenso su quelli chiave è un compito importante per qualsiasi gruppo. I dipendenti a qualunque livello devono fronteggiare i clienti, prendere decisioni costose e bilanciare le priorità in concorrenza. Una volta, l’accordo nasceva dall’esistenza di prassi rigide e di modelli di comportamento imposti dai superiori. Oggi, data la più diffusa delega di responsabilità e una maggiore sfera di autonomia per i singoli dipendenti, le persone devono essere guidate non dalle regole, o da superiori, ma dalla comprensione dei principali valori sostenuti dall’organizzazione. I valori si pongono come validi sostituti delle regole solo nella misura in cui questi sono condivisi, cioè nella misura in cui, nel tempo, si viene a creare una convergenza tra i valori aziendali e quelli personali. L’incapacità di gestire un vero accordo è in realtà la principale fonte di gravi disfunzioni organizzative. La condivisione non deve interessare

Anteprima della Tesi di Cristina Floris

Anteprima della tesi: Impresa e valori: il caso Illy, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Cristina Floris Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8731 click dal 23/09/2005.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.