Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

The immortal story: film e racconto. Studio narratologico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Alle 77 pagine del racconto della Blixen 1 corrispondono 58 minuti di film (nella versione inglese); la durata di un’ora circa fu imposta dalla televisione francese per motivi di budget limi- tato 2 , e, a causa di questa breve durata, la distribuzione nelle sale è stata pressoché inesistente ed il film poco conosciuto dal pubblico. Attraverso un sapiente gioco di varia- zioni temporali rispetto al libro, Welles è riuscito a (ri)creare in questi 58 minuti un’estrema fluidità, linearità del racconto filmico, senza per questo turbare la scor- revolezza e l’armonia del racconto scrittu- rale. 2.1. Ordine e durata La durata della fabula non è esattamente determinabile, poiché, nel libro come nel film, ci sono ellissi implicite, la cui presenza non è dichiarata, ed esplicite, ma indeterminate, cioè non esattamente quantificabili 3 . Nell’arco dei quindici paragra- fi in cui si divide il racconto, la narrazione della Blixen presen- ta numerosissime ellissi, tanto che solo nelle prime tre pagine se ne riscontrano ben otto: 1 L’edizione a cui farò riferimento da qui in poi è “The immortal story”, pp.154-231, in ISAK DINESEN (KAREN BLIXEN), Anecdotes of Destiny, London, Penguin Books, 1986. La raccolta venne pubblicata per la prima volta nell’ottobre del 1958 in Stati Uniti, In- ghilterra e Danimarca contemporaneamente. La prima pubblicazione italiana, con il tito- lo Capricci del destino, è del 1966, presso Feltrinelli. 2 Cfr. ELSA NAGEL, L’art…, cit., p.112. 3 Si fa riferimento qui alla classificazione proposta da GERARD GENETTE in Figures III, Paris, Editions du Seuil, 1972 (trad. it.: Figure III, Torino, Einaudi, 1976, pp.155-158).

Anteprima della Tesi di Pierpaolo Corradini

Anteprima della tesi: The immortal story: film e racconto. Studio narratologico, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere

Autore: Pierpaolo Corradini Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2293 click dal 03/02/2006.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.