Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Twin-cantilevers: un sistema innovativo per la rivelazione dell'ibridizzazione del DNA su singola molecola

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. La tecnologia dei cantilever ___________________________________________________________________ 4 microsistema devono essere realizzate funzioni sia meccaniche che elettromeccaniche, per cui spesso accade che vi sia una vasta sovrapposizione fra le varie nozioni e tecniche che riguardano il campo della microfabbricazione. Nell’ambito della miniaturizzazione gli oggetti cui si fa riferimento devono per forza essere sistemi, in quanto è tecnologicamente sconveniente e spesso impossibile assemblare un microsistema partendo dalle singole componenti. Per progettare un microsistema, le componenti devono essere disegnate insieme al sistema stesso. Ancora non esiste uno standard tecnologico che riguarda le varie fasi della microlavorazione, o micromachining, come viene usualmente chiamata; nel progettare un microsistema occorre dunque anche ideare ed adattare il processo di fabbricazione stesso. In genere i microsistemi svolgono funzioni complesse, che hanno le loro radici in differenti campi scientifici e tecnologici: ad esempio, un sensore dovrà trasmettere un segnale da un determinato dominio (chimico, termico, biologico, medico, meccanico) ad un dominio elettrico. Se supponiamo di avere a che fare con un sensore di pressione, dove il dato in uscita è derivato dalla deformazione di una membrana, il progettista dovrà conoscere le proprietà meccaniche della membrana; la deflessione della stessa potrà essere misurata tramite interferometria ottica e i segnali in uscita dovranno essere amplificati, così che si rende necessaria una certa dimestichezza sia con l’ottica che con l’elettronica. Come già accennato, la natura interdisciplinare dei MEMS richiede capacità di progettazione, ingegnerizzazione e lavorazioni derivanti dalle più diverse aree tecnologiche, come fabbricazione di circuiti integrati, ingegneria meccanica, scienza dei materiali, chimica, elettronica, fluidodinamica, ottica, solo per citare le più importanti. La complessità dei MEMS sta anche alla base della varietà dei mercati in cui possono trovare applicazione: dall’industria automobilistica al campo medico, dall’area delle telecomunicazioni alla difesa. Dispositivi microelettromeccanici sono: sensori di accelerazione per airbag, testine per stampanti a getto d’inchiostro, sensori per misurare la pressione del sangue, interruttori ottici, microvalvole, biosensori. Grazie alle loro potenzialità, derivate dalla fusione di microelettronica e microlavorazione meccanica, i MEMS potrebbero rivoluzionare nella sostanza un gran numero di prodotti industriali,

Anteprima della Tesi di Elena De Marchi

Anteprima della tesi: Twin-cantilevers: un sistema innovativo per la rivelazione dell'ibridizzazione del DNA su singola molecola, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Elena De Marchi Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1527 click dal 07/04/2006.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.