Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Open Source: un nuovo modello economico aziendale per l'industria dell'informatica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 vera spinta per la crescita della conoscenza tecnologica, soprattutto nel campo del software. Ma ARPAnet fece anche qualcos'altro. Le sue autostrade elettroniche misero in contatto gli hacker di tutti gli Stati Uniti e questi, finora isolati in sparuti gruppi, ognuno con la propria effimera cultura, si riscoprirono nelle vesti di una vera a propria tribù di rete. Non è da sottovalutare l’enorme contributo, pur per ovvi motivi interessato, venuto dal Dipartimento della Difesa Americano, che chiuse deliberatamente un occhio sul proliferare delle mailing list su ARPAnet. Queste erano lo strumento principe di cooperazione e scambio tra gli sviluppatori o anche tra semplici amanti di tale cultura. DARPA capì che valeva la pena sopportare dei maggiori costi generali pur di poter attrarre un’intera generazione di giovani brillanti ed appassionati nel campo dei computer e della programmazione... e ovviamente i suoi scopi non erano certo ispirati ad un mero spirito di mecenatismo! ARPAnet mise in contatto l'AI (Intelligenza Artificiale) Lab del MIT (che è da considerarsi il primo tra laboratori di pari natura a partire dai tardi anni '60) con istituti come il Laboratorio di Intelligenza Artificiale dell'Università di Stanford (SAIL) e l'Università Carnegie-Mellon (CMU) (tali istituti divennero in seguito quasi altrettanto importanti dell’AI) . Tutti costituivano fiorenti centri di scienza dell'informazione e ricerca sull'intelligenza artificiale. Tutti attiravano individui brillanti che contribuirono al grande sviluppo del mondo degli hacker, sia dal punto di vista tecnico che folkloristico. Per comprendere ciò che successe dopo, comunque, è necessario un ulteriore sguardo ai computer stessi, poiché sia la nascita del Laboratorio che il suo futuro declino furono fortemente influenzati dalle correnti di cambiamento nell'ambito della tecnologia informatica. . Il linguaggio ITS Fin dai giorni del PDP-1, le sorti dell'hacking si intrecciarono alla serie di minicomputer PDP della Digital Equipment Corporation (DEC) . La DEC aprì la strada a prodotti interattivi di stampo commerciale ed a sistemi operativi time-sharing. La flessibilità, la potenza e la relativa economicità di queste

Anteprima della Tesi di Erika Della Chiesa

Anteprima della tesi: Open Source: un nuovo modello economico aziendale per l'industria dell'informatica, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Erika Della Chiesa Contatta »

Composta da 252 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4337 click dal 24/04/2006.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.