Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Esecuzione penale, trattamento sanzionatorio, rieducazione del condannato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 cominciano ad essere sostituite dal carcere che lentamente si affermerà come l'unica pena. Tra la fine del settecento e i primi dell'ottocento, sotto la spinta del pensiero illuminista, si compiono i primi passi verso l'umanizzazione della pena e nell'esecuzione penale emerge il ruolo della detenzione in sostituzione delle pene corporali.Con l'avvio del processo di accumulazione capitalistico, e quindi con una nuova visione della vita basata sulla laboriosità, si è potuto assistere ad una evoluzione del concetto di pena, che ha interessato in modo particolare tutti quegli individui appartenenti alla classe dei "non occupati": vagabondi, mendicanti e prostitute. Verso questi soggetti, all'inizio del XVI secolo si era sviluppata una legislazione fortemente repressiva caratterizzata da durissime pene corporali. 3 Successivamente compare dunque un nuovo elemento che va ad arricchire il concetto di pena: la rieducazione. La componente punitiva, tuttavia, resta pur sempre la caratteristica principale della pena: lo dimostrano le pessime condizioni di vita all'interno di questi istituti e i principi su cui si basavano la disciplina e il lavoro. Nel XVIII secolo, la figura del "povero" da soggetto non rispondente ai valori del tempo, diventa individuo socialmente pericoloso con la conseguente scomparsa della componente rieducativa all'interno del concetto di pena. Il carcere abbandona la logica del lavoro e della disciplina come strumento di rieducazione e si concentra su attività di carattere afflittivo, attraverso la segregazione e la reintroduzione delle pene corporali. 3 Mantovani,op,cit.pag.764

Anteprima della Tesi di Rosalba Angelillo

Anteprima della tesi: Esecuzione penale, trattamento sanzionatorio, rieducazione del condannato, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Rosalba Angelillo Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7657 click dal 12/05/2006.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.