Approcci alternativi all'Unione Monetaria Europea - Relazioni possibili tra Paesi In e Paesi Oot

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Sottostante l’analisi del binomio regole-discrezionalità è la discussione: a) sulla conoscenza del funzionamento e sulla stabilità dei sistemi economici; b) sulla possibilità di compiere accurate previsioni macroeconomiche sulle base delle informazioni disponibili; c) sul comportamento delle autorità governative in relazione al tipo di funzione obiettivo da esse perseguito. Se il sistema economico è stabile - vale a dire, se esistono delle forze naturali di mercato in grado di guidarlo su un sentiero di piena occupazione, esistono delle motivazioni per respingere la discrezionalità. Se tale meccanismo funziona male, ed il governo è in grado di migliorare la situazione, riconducendo l’economia in equilibrio, la funzione stabilizzatrice della politica economica recupera la sua validità. Una politica discrezionale permette alle autorità di fronteggiare eventi contingenti imprevisti o non considerati da una regola fissa. Tuttavia, anche in questo caso, carenze nel livello di informazione o nei dati disponibili per formulare previsioni a breve termine, pongono limiti alla discrezionalità e all’attivismo in politica economica. In ogni caso, la politica economica e quella monetaria possono essere configurate come un gioco strategico tra il policy-maker e gli operatori, dove risultano rilevanti il contesto istituzionale, la struttura informativa e le funzioni obiettivo del policy-maker e del pubblico.

Anteprima della Tesi di Daria De Musso

Anteprima della tesi: Approcci alternativi all'Unione Monetaria Europea - Relazioni possibili tra Paesi In e Paesi Oot, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Daria De Musso Contatta »

Composta da 217 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2551 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.