Ricombinazione ionica per camere a ionizzazione piatte irraggiate con fasci di elettroni ad alto rateo di dose

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 L’assenza di trattamento chimico, la scarsa sensibilità alla luce e la protezione dello strato sensibile della lastra, permettono di utilizzare detti film direttamente in fantoccio d’acqua. Ciò permette rispetto ai tradizionali film X-Omat, di migliorare l’accuratezza dosimetrica. Essendo l’elemento sensibile un idrocarburo aromatico composto da elementi a basso numero atomico (H, C, O, N), le caratteristiche sono quelle di un materiale quasi “acqua equivalente” con numero atomico efficace Zeff= 6,2 ± 0,3 [7]. Ciò comporta una dipendenza della risposta, definita come rapporto tra le OD e la dose in acqua, della lastra GafChromic MD-55-2 in funzione dell’energia circa dieci volte inferiore a quella delle normali lastre al bromuro d’argento (X-Omat) che presentano uno Zeff ≈ 25 e circa la metà di quella dei dosimetri a termoluminescenza (TLD) di maggiore impiego, che hanno uno Zeff = 8 (Fig.4). Fig.4 Risposta delle lastre GafChromic MD-55-2 (•), dei TLD (o) e dei film Kodac X-Omat (∆), in funzione dell’energia dei fotoni, normalizzati al segnale ottenuto per un fascio di 60Co [13]

Anteprima della Tesi di Aniello Russo

Anteprima della tesi: Ricombinazione ionica per camere a ionizzazione piatte irraggiate con fasci di elettroni ad alto rateo di dose, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Aniello Russo Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1784 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.