Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo sguardo di Al-Jazira. L'agenda setting e il concetto di notizia per la televisione satellitare che ha rivoluzionato il giornalismo arabo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 Al-Jazira, Davide o Golia? Prima televisione araba a dedicare interamente il proprio palinsesto all’informazione, Al−Jazira è oggi conosciuta in tutto il mondo, nonostante la sua storia inizi solo nel 1996. A dieci anni di distanza, dopo essere stata definita nei media occidentali come “CNN del mondo arabo” 4 ma anche, in modo assai meno lusinghiero, come “fiancheggiatrice del fondamentalismo islamico” 5 , oggi Al−Jazira e il suo logo dorato costituiscono un brand globale 6 che non ha più bisogno di particolari presentazioni, tantomeno di paragoni con altri network televisivi nordamericani o europei. Nonostante la giovane età anagrafica, la televisione del Qatar ha, infatti, superato in termini di notorietà la corazzata americana CNN o l’autorevolezza britannica della BBC e gode finalmente di un’identità autonoma. Di frequente, negli ultimi anni, gli scoop di Al−Jazira hanno più volte sorpreso il mondo intero e il suo successo di pubblico a livello regionale è un dato dal valore indiscutibile. Ma, a causa della sua diversità nel panorama dei media della regione, Al−Jazira si è trovata spesso al centro di un fuoco incrociato di critiche, provenienti da pressoché tutti i paesi arabi 7 ma anche da politici e opinion-maker occidentali. Il modo spregiudicato, coraggioso, a volte irrispettoso del suo fare informazione ha indispettito molti dei governi dei paesi arabi e continua a provocare pubbliche diffide, critiche e accuse furiose. E’ accaduto più volte che dei paesi arabi richie- dessero formalmente al Qatar di chiuderne gli uffici, sino ad arrivare ad aprire una crisi diplomatica ufficiale con il paese del Golfo. I cui rappresentanti si sono 4 Cfr. p.e. Carlos Enrique Bayo, Al Jazira. La CNN árabe, da “El Periódico de Catalunya”, Barcellona, 5 settembre 2004. 5 Cfr. p.e. Fouad Ajami, What the Muslim World Is Watching, da “The New York Times Maga- zine”, 18 Novembre 2001; Robert Fisk, US Moves to Close Down Al Jazeera TV. Wolfowitz the Censor, da “The Indipendent”, Londra, 1 agosto 2003. 6 Secondo lo studio “InterBrand’s 2004”, quello di Al−Jazira è il brand più riconosciuto al mondo nel settore dell’informazione e dei media, il quinto più influente al mondo dopo Apple, Google, Ikea e Starbucks. 7 Gli Stati che rispondono alla definizione di “paese arabo” sono i seguenti: Algeria, Arabia saudita, Bahrein, Egitto, Iraq, Giordania, Palestina, Kuwait, Libano, Marocco, Oman, Qatar, Sudan, Siria, Tunisia e gli Emirati Arabi Uniti. A quest’elenco bisogna aggiungere la Palestina, il cui status giuridico, però, non è ancora stato definito. Questi paesi, di lingua e cultura araba, e la cui popolazione complessiva è pari a circa 300 milioni di persone, non vanno confusi con i tanti Stati, nel continente africano e in Asia, in cui la religione islamica è predominante ma le cui radici culturali sono differenti. Si stima che i musulmani nel mondo siano in totale circa 1.300 milioni.

Anteprima della Tesi di Massimo Favaro

Anteprima della tesi: Lo sguardo di Al-Jazira. L'agenda setting e il concetto di notizia per la televisione satellitare che ha rivoluzionato il giornalismo arabo, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Massimo Favaro Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3574 click dal 20/06/2006.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.