Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Autismo: teorie, prassi ed interventi educativi. Esperienza al centro A.I.A.S. di Acireale (CT)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 pochi anni si ebbe una riduzione della percentuale di soggetti autistici ricoverati in ospedali psichiatrici dal 90 al 10 %. Ciò non vuol dire, però, che la strategia TEACCH possa guarire del tutto i soggetti autistici, ma che la maggior parte di essi, dopo l’adolescenza, possono essere assunti nelle fattorie, nelle fabbriche e nelle imprese del settore terziario. Attualmente, in Italia solo pochissimi soggetti autistici riescono a lavorare; molti, invece, vengono ricoverati in <> o <> insieme ad altri disabili. I soggetti autistici più fortunati lavorano nelle cooperative sociali, in cui un terzo dei lavoratori sono disabili o disagiati mentali. La causa di tutto ciò risiede nel fatto che, dopo il 1968, molti studiosi riscoprirono la teoria psicogenetica di Kanner e sostennero che ci si trovava di fronte ad un disagio mentale e non ad una vera e propria malattia con possibilità di recupero e riabilitazione. Nel 1951 Anne Freud , figlia di Sigmund, criticò la teoria psicogenetica di Kanner e dimostrò la falsità delle sue affermazioni portando l’esempio dei bambini sopravvissuti nei campi di

Anteprima della Tesi di Floriana Fisichella

Anteprima della tesi: Autismo: teorie, prassi ed interventi educativi. Esperienza al centro A.I.A.S. di Acireale (CT), Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Floriana Fisichella Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 34655 click dal 02/08/2006.

 

Consultata integralmente 64 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.