Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Realtà e finzione come rotte di un viaggio onirico: Morsamor di Juan Valera

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

penetrare le sue passioni più intime. Quando questi propone al frate di sottoporsi ad un esperimento capace di restituirgli gli anni perduti, Miguel accetta. Le vicissitudini del giovane Morsamor (così ribattezzato con l’antico nome di battaglia) cominciano da una Lisbona in festa per il genetliaco del re Manuel. Lo accompagna Tiburcio, l’imberbe aiutante di Ambrosio, tanto giovanile d’aspetto, quanto sorprendentemente ferrato in ogni genere di conoscenza. Dopo essersi distinti negli ambienti di corte, fra un torneo cavalleresco ed un incontro galante, i due partono per le Indie, dove, dando man forte ai portoghesi in lotta contro i turchi, Morsamor può appagare la sua sete di gloria e ricchezze. Da Goa, Miguel e Tiburcio, con un piccolo esercito di uomini a loro fedeli, corrono in aiuto dei bramini di Benarès, dove si sta organizzando la sollevazione contro un despota musulmano. È in tali circostanze che scoppia l’amore tra Morsamor e una splendida principessa indiana, Urbasi, destinata, in breve tempo, a divenire vittima della gelosia di Balarán, capo supremo degli stessi bramini. Vendicata la sua morte con l’ennesimo spargimento di sangue, la compagnia si rimette in cammino e giunge nella pacifica terra dei Mahatma, un’antichissima comunità che ha stabilito tra le montagne del Tibet la propria inaccessibile dimora. A stretto contatto con la loro millenaria saggezza, Miguel concepisce il suo proposito finale: ritornare in 8

Anteprima della Tesi di Mattia Giannini

Anteprima della tesi: Realtà e finzione come rotte di un viaggio onirico: Morsamor di Juan Valera, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Mattia Giannini Contatta »

Composta da 107 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5032 click dal 15/09/2006.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.