Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La geopolitica dell'energia nella regione del mar Caspio ed il ruolo dell'Unione europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

- Introduzione - 1 Introduzione A partire dalle crisi petrolifere degli anni settanta, il dibattito sulla sicurezza energetica ha oramai raggiunto una certa maturità. Un grande insegnamento emerso dagli avvenimenti degli ultimi trent'anni è che le risposte alle crisi non possono rimanere una prerogativa isolata degli Stati. L'interesse nazionale in materia di sicurezza spesso confligge con quelle che sono le dinamiche politico-economiche che hanno accompagnato l'evoluzione della politica energetica internazionale, in particolare la crescita degli scambi commerciali internazionali, la "finanziarizzazione" dell'economia, la crescita degli investimenti diretti esteri e il progresso scientifico e tecnologico. Queste dinamiche, più strettamente legate al processo di globalizzazione, offrono l'opportunità agli Stati di raggiungere un maggiore livello di coordinazione e quindi di rispondere cooperativamente alle crisi. La globalizzazione, nonostante l'euforia iniziale successiva alla fine della guerra fredda, porta con sé anche delle inefficienze legate alla divisione internazionale del lavoro. Ciò pertanto può generare da parte dello Stato una risposta difensiva, tesa a riaffermare proprio una delle caratteristiche fondanti dello Stato moderno: il territorio. La stesura di questa Tesi di Laurea, La geopolitica dell'energia nella regione del mar Caspio ed il ruolo dell'Unione europea, risente della riflessione teorica che ruota attorno al concetto moderno di "geopolitica", sviluppata nel corso dell'ultimo secolo e che appassiona ancora oggi. A circa quindici anni dal crollo dell'URSS, il territorio assume una centralità senza precedenti. Da un lato a causa dei conflitti con una connotazione di tipo "culturale" (religiosa, etnica, identitaria), dall'altro perché affianco a questi conflitti, interessi materiali, strategici ed economici, creano le condizioni per una competizione per l'influenza sul territorio da parte di una pluralità di attori. La regione caspica ha catturato l'attenzione della comunità politica ed economica internazionale grazie al suo potenziale energetico largamente sottosviluppato. L'Unione europea ed i suoi Stati membri nel frattempo si sono impegnati per il raggiungimento di diversi traguardi, tra cui l'ultimo di epocale

Anteprima della Tesi di Alessandro Vitale

Anteprima della tesi: La geopolitica dell'energia nella regione del mar Caspio ed il ruolo dell'Unione europea, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessandro Vitale Contatta »

Composta da 252 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4294 click dal 12/10/2006.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.