Skip to content

Hans Vaihinger (1852-1933) e la 'Philosophie des Als Ob'. Studio storico-genetico, critico e bibliografico sulla teoria finzionistica della conoscenza

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
XI Cap. 4 (pag. 149 e segg.) Sono qui riportate e discusse sinteticamente le obiezioni più frequenti al sistema vaihingeriano. In particolare, è esaminata la distinzione fondamentale fra finzionismo e pragmatismo, che assume la forma dell'antitesi fra la 'teoria della doppia verità' propugnata da V., e 'teoria della Verità come Utilità' suggerita da (qualche) pragmatista. L'esame della questione conduce ad uno dei problemi centrali del sistema dell'Als Ob: il plurivoco concetto di verità. Prendendo spunto dall'acuta analisi di Bruno Leoni (1938), abbiamo rilevato nella PhAO tre diverse accezioni del concetto: il 'vero' empirico, la verità teoretica (nozione classica legata all'adeguatio rei),e la verità 'pratica' (la verità intesa come 'successo nella condotta' – dove opera la particolare interpretazione del termine kantiano 'pratico' che permise a C. S. Peirce e W. James di privarlo dei connotati morali e di tradurlo col termine 'pragmatico'). La triplice distinzione, che nella PhAO non è mai espressa con chiarezza, ci ha permesso di risolvere molte apparenti ambiguità sovente additate come aporie dai commentatori meno attenti. Abbiamo inoltre rilevato che alcune difficoltà rilevate dai critici sorgono a causa dell'indebito isolamento di parti del sistema (ad es. la limitazione del duplice punto di vista), o negando validità alle concezioni filosofiche di fondo (la concezione empiriocriticista, lo psicologismo esaperato etc.), o rifiutando l'estensione del concetto di finzione oltre l'ambito ristretto della metodologia scientifica. R. Morris Cohen, ad es., ritiene insussistente il carattere di autocontraddittorietà delle finzioni poiché parte dall'assunzione che una contraddizione logica non può dar origine ad effetti positivi nella realtà; Einstein non ritiene contraddittorio il punto matematico poiché tiene separato il 'mondo dei concetti' dal 'mondo della realtà' (dal cui raffronto, in V., sorge la contraddizione); Marchesini non accetta la distinzione fra conoscenza teoretica e pratica, sostenendo che la seconda implica necessariamente la prima; coloro che individuano una contraddizione autoreferenziale nell'impiego del concetto di finzioni non colgono il carattere di strumento della logica e del linguaggio... L'esame della letteratura critica ha posto in luce, accanto a molti tentativi di confutazione che appaiono frutto di una lettura parziale (se non addirittura superficiale), alcune obiezioni più motivate, che mettono a nudo incertezze, asserzioni non sufficientemente documentate e difficoltà irrisolte, o risolte debolmente. Una di esse è costituita dalla risposta data da Vaihinger all'Hauptfrage da lui stesso sollevata in sede gnoseologica. La 'dialettica' della finzione è l'esempio più lampante di un problema brillantemente formulato, ma la cui soluzione appare insoddisfacente – o, addirittura, solo apparente. Al termine della parte seconda, nella sezione intitolata UNO SGUARDO RETROSPETTIVO E SINTETICO, abbiamo ritenuto opportuno gettare uno sguardo al lavoro svolto per riproporne in sintesi le fasi e i motivi salienti.
Anteprima della tesi: Hans Vaihinger (1852-1933) e la 'Philosophie des Als Ob'. Studio storico-genetico, critico e bibliografico sulla teoria finzionistica della conoscenza, Pagina 11

Indice dalla tesi:

Hans Vaihinger (1852-1933) e la 'Philosophie des Als Ob'. Studio storico-genetico, critico e bibliografico sulla teoria finzionistica della conoscenza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Claudio Corsi
Tipo: Tesi di Laurea
Anno: 2001-02
Università: Università degli Studi di Bologna
Facoltà: Lettere e Filosofia
Corso: Filosofia
Relatore: CarlaDe Pascale
Lingua: Italiano
Num. pagine: 287

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

als ob
filosofia delle finzioni
finzion
hans vaihinger
kantgesellschafte
kantstudien
neocriticismo
neokantismo
philosophie des als ob
positivismo idealistico
teoria della conoscenza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi