Maglia e sistema moda. L'esperienza di Miss Deanna Ferretti Veroni

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 1.1. The look waves Mode. Modi diversi di essere e di vestire. Di rappresentare lo spazio e di connotare il tempo. Straordinariamente ricchi di mezzi e di messaggi, di novità e di vanità, di progetti e di sogni, di protagonisti e di scenari, gli anni ottanta scorrono veloci. Sull’onda euforica del cambiamento. E come rappresentazione di un passaggio epocale che, in bilico fra profondità e superficialità, moderno e postmoderno, realtà e artificio trova nei trattati di Baudrillard e Virilio, Lyotard o Deleuze e Guattari, i suoi fondamenti teorici 2 . Il decennio si apre all’insegna di una doppia tensione verso impegno e libera creatività. Identificandosi con le vite di dandy, artisti eccentrici e viaggiatori come Lord Brummel o Paul e Jane Bowles, Baudelaire o Cocteau, Gertrude Stein e Peggy Guggenheim. E diffondendo, d’altro canto, la tendenza al gioco, al divertimento, la voglia di appropriarsi e di auto- identificarsi attivamente in un diverso spazio-tempo, di adottare nuovi mezzi e sperimentare con i linguaggi. Gli anni ottanta hanno avuto perciò la capacità di generare una quantità e varietà di attitudini culturali e caratteri estetici. I total look appaiono ricercati nei minimi dettagli, attentamente studiati, dall’abito agli hair-cut, dagli accessori ai make-up, come un insieme, una scelta coordinata, inscindibile e significante di status symbol. Da un lato, alimenta il versante che riguarda i linguaggi, l’industria, il mercato e gli immaginari della moda, che nel corso degli anni ottanta crescono e si diffondono e ritmi esponenziali. Dall’altro, distingue e afferma invece codici estetici alternativi, identità di stile spontanee, look underground, modi di vestire e mode che originano dai suburbi metropolitani, dalla vita notturna, dalla popolazione di club e discoteche, dai gusti musicali o da infiniti altri contesti culturali d’origine o scelte d’elezione. Due mondi autonomi, ma continuamente intercomunicanti, in 2 Da Frisa M.L. e Tonchi S. (a cura di): Excess, moda e underground negli anni ’80, Charta, Milano, 2004.

Anteprima della Tesi di Cristina Convertino

Anteprima della tesi: Maglia e sistema moda. L'esperienza di Miss Deanna Ferretti Veroni, Pagina 8

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Cristina Convertino Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4214 click dal 16/01/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.