Skip to content

Le problematiche giuridiche del transhipment

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
quest’ultimo caso al fenomeno del trasporto con pluralità di vettori e ad una complessa serie di problematiche, che ha impegnato non poco sia la dottrina che la giurisprudenza. Queste riguardano, in prevalenza, la diversa portata giuridica che assume la clausola di trasbordo a seconda dello schema tipico di trasporto con pluralità di vettori in cui essa si inserisce. Al proposito è da considerare che questo tipo di trasporto è cosi intimamente connesso al trasbordo, che nei paesi anglosassoni con il termine transhipment (trasbordo) viene designata proprio la complessa problematica nascente in relazione alle diverse forme di trasporto con pluralità di vettori. In quest’ambito, il primo dubbio che dovrà essere soddisfatto sarà quello concernente l’identificazione delle varie figure di trasporto, che non potrà essere affrontato sul mero piano astratto ed empirico, ma dovrà essere risolto in base alla voluntas dei contraenti, come i principi del diritto impongono e in specie quelli del diritto dei trasporti, che dalla considerazione di essa non può prescindere. L’ultima parte dello studio sarà dedicata all’oramai rilevantissima figura del trasporto multimodale. Trasporto multimodale, che seppur di recente affermazione, ha, anche se in maniera approssimativa, radici profonde, che risalgono all’antichità. Infatti, i Fenici prima e i Romani poi, attraverso l’uso di grandi anfore, antesignane degli attuali containers, come strumento per il trasporto di ingenti quantitativi di merci (granaglie, sale, ceramiche, vino ecc.), fecero del bacino del Mediterraneo il teatro di intensissimi traffici marittimo- commerciali, in cui la Sardegna, per esempio, ricoprì un rilevante ruolo da protagonista 1 . L’avvento del trasporto multimodale, come sarà messo in luce, a causa delle sue convenienti caratteristiche di economicità, praticità e celerità, è stato talmente notevole e repentino, sotto il profilo economico ma anche tecnologico, da essere considerato, attualmente, il trasporto di merci per eccellenza, rispetto al quale compete alla pari, per importanza, il solo trasporto di idrocarburi. Verrà rilevato come il trasbordo, nei meccanismi che sottendono a questo nuovo tipo di trasporto, costituisca un’operazione fondamentale. Tant’è vero che l’operazione de quo è talmente imprescindibile e connaturata al trasporto multimodale, che nel linguaggio comune, e nella realtà dei trasporti, con il termine transhipment si individua ulteriormente, appunto, il trasporto multimodale tramite containers. In altri termini, il transhipment, in questa seconda recente accezione da ultimo considerata di trasporto multimodale, è il trasporto per mezzo del container stesso, designa, cioè, il trasporto containerizzato per antonomasia. Conseguentemente alla sua poderosa affermazione, a livello prima di tutto mondiale, si sono sviluppate sul piano giuridico, una serie di nuove problematiche, come, ad esempio, la sua stessa qualificazione giuridica e l’individuazione dei suoi tratti essenziali, la qualificazione giuridica dell’operatore di trasporto multimodale, la sua distinzione rispetto agli altri tipi di trasporto, la disciplina applicabile e la responsabilità del vettore multimodale, fino ad arrivare alle questioni che attengono ai profili assicurativi, che hanno costretto la dottrina ad un approccio di tipo nuovo, che comporta la necessità di affrontare le nuove tematiche prestando maggiore attenzione alle fonti di diritto internazionale, ovvero alla prassi, alle regole convenzionali e alla dottrina internazionale. Tutte queste problematiche verranno affrontate con atteggiamento critico, prendendo in considerazione i diversi orientamenti dottrinali e giurisprudenziali. Saranno proposte, laddove ve ne sarà la possibilità, delle considerazioni risolutive sulla base delle teorie che si sono ritenute via via più convincenti, anche se non sempre prevalenti, e tenendo presenti, alla stessa stregua, quelle sentenze che costituiscono delle pietre miliari, oppure rappresentano i più recenti dicta in materia. 1 AA.VV., Idea e realtà del viaggio. Il viaggio nel mondo antico, Genova, 1991, 191 e ss.
Anteprima della tesi: Le problematiche giuridiche del transhipment, Pagina 2

Preview dalla tesi:

Le problematiche giuridiche del transhipment

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Lallai
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Massimo Deiana
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 83

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

container
multimodale
pluralità vettori
polizza di carico
responsabilità del vettore
spedizione
subtrasporto
trasbordo
trasporto
trasporto cumulativo
vettore

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi