Skip to content

La sottrazione internazionale di minori nei suoi recenti sviluppi giurisprudenziali

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
12 Finalmente è previsto per legge il dovere di fornire ogni ragguaglio utile, per una reciproca e piena comprensione tra italiani e stranieri, circa le diversità sussistenti tra istituti apparentemente simili, ma che, in realtà, possono essere regolamentati in modo sostanzialmente differente dai vari ordinamenti. Occorre, comunque, tenere presente che alcune diversità sono destinate a rimanere inconciliabili sono alla loro regolamentazione legislativa: si pensi al matrimonio poligamico ed ai problemi da esso derivanti, quali il ricongiungimento familiare e l’eventuale affidamento della prole nata da diverse madri unite da vincolo coniugale con lo stesso uomo. È comunque utile trarre profitto dalle esperienze altrui e promuovere contatti con le autorità dei Paesi dell’Unione che già hanno affrontato le problematiche connesse alla dissoluzione dei matrimoni od unioni misti. La necessità di attuare misure per la formazione dell’identità dei minori stranieri è resa evidente dalle recenti esperienze migratorie di cui l’Italia è stata protagonista. Le migliaia di bambini e adolescenti che sono giunti nel territorio dello Stato sono oggi persone adulte, si sono dispersi in diverse località, tutt’ ora non hanno, per lo più, punti certi di riferimento in cui coltivare le tradizioni, i costumi e la religione del Paese di provenienza, se si eccettuano i grandi agglomerati urbani, che da tempo hanno predisposto luoghi ad hoc. Dagli studi effettuati sul fenomeno migratorio si può facilmente desumere che la mancata integrazione dei minori stranieri nella società di arrivo provoca fenomeni di grandi insofferenza e sofferenza, e, qualora la resistenza culturale permanga quale istintiva difesa contro il rigetto dell’ambiente circostante, il ritorno nel Paese d’origine si pone quale unica alternativa ad una vita in cui l’emarginazione ha avuto il sopravvento. E spesso anche i figli nati da una unione mista vengono condotti oltre le frontiere internazionali italiane, perpetuando così una sorta di disadattamento generazionale 11 . E’ indispensabile confrontarsi con le questioni legate all’immigrazione agendo con lungimiranza; in particolare, è necessario considerare la categoria degli “stranieri” in modo non uniforme. 11 SALZANO, La sottrazione internazionale di minori; analisi e prevenzione, cit., 733
Anteprima della tesi: La sottrazione internazionale di minori nei suoi recenti sviluppi giurisprudenziali, Pagina 9

Indice dalla tesi:

La sottrazione internazionale di minori nei suoi recenti sviluppi giurisprudenziali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Silvia Giambelli
Tipo: Tesi di Laurea
Anno: 2005-06
Università: Università degli Studi di Bologna
Facoltà: Giurisprudenza
Corso: Giurisprudenza
Relatore: MicheleSesta
Lingua: Italiano
Num. pagine: 142

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

affidamento condiviso
affidamento dei figli
autorità centrale
convenzione de l'aja 1980
convenzioni internazionali
crisi della coppia
dati statistici
diritto di minori
famiglia
l'ascolto del minore
regolamento ce 2201/2003
sottrazione internazionale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi