Skip to content

La politica estera dei governi Blair

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 rendevano disperatamente necessari gli aiuti americani. Per quanto concerne il secondo aspetto l’opinione di molti parlamentari laburisti era che il sistema delle relazioni internazionali basato sulle sfere di influenza e sul bilanciamento dei poteri e la rivalità tra Stati aveva condotto al disastro. Conseguentemente l’opinione dominante era orientata verso un atteggiamento di tipo cooperativo che sarebbe stato favorito attraverso la mediazione delle organizzazioni internazionali 6 . In questo momento l’Inghilterra ha, apparentemente, ancora in piedi l’Impero che possedeva prima dell’inizio della guerra. Geograficamente gli interessi inglesi abbracciano diverse regioni del mondo 7 . In particolare, sin dal diciottesimo secolo, risultava strategicamente molto rilevante la posizione detenuta nell’area conosciuta come Medio Oriente. All’inizio l’interesse inglese era prevalentemente commerciale: preservare la regione come ponte verso i domini del Lontano Oriente. Questo interesse risultò ancor più accentuato in seguito all’apertura del canale di Suez, avvenuta nel 1896. Successivamente la rilevanza strategica della regione fu ribadita dalla accresciuta importanza delle risorse petrolifere (disseminate lungo tutta l’area) come fonte di approvvigionamento delle industrie occidentali. Questi interessi avrebbero dovuto rappresentare validi motivi affinché Londra continuasse con la sua politica imperialista. In realtà, come le elezioni del ’45 avevano dimostrato, la situazione creatasi con la fine della seconda guerra mondiale non era favorevole alla continuazione di una politica di potenza. In questo contesto si spiega l’addio britannico alla maggioranza delle colonie possedute prima dello scoppio della seconda guerra mondiale. Particolare eco ebbe l’addio all’India che costituì un evento storico - politico di importanza cruciale. La situazione di questo grande Stato è per certi aspetti emblematica perché è la testimonianza di un tipo di colonialismo che ha lasciato una eredità – in termini istituzionali e di civiltà politica – di cui si possono notare ancora oggi i segni anche in molte altre ex-colonie. Non a caso l’India, a 50 anni dall’indipendenza e nonostante una molteplicità di problemi interni, può essere definita una nazione democratica. L’episodio dell’India rappresenta solo il primo passo di un processo che è passato attraverso varie fasi, ma il denominatore comune di questi episodi risulta essere l’affievolimento della politica imperiale inglese. 6 L’osservazione è di Sean Greenwood, Britain and the cold war 1945 – 91,Basingstoke, 2000,pag. 13. 7 Nel 1945 il Regno Unito era ancora un impero che abbracciava un quarto della popolazione mondiale e copriva un quarto della sua superficie terrestre, estendendosi sopra tutti i continenti ed includente popolazioni di varie razze e lingue. L’impero britannico inoltre si estendeva oltre i territori direttamente governati da Londra: includeva dozzine di protettorati e Stati semi indipendenti come l’Egitto, sfere di interesse e influenza nelle quali esercitava un controllo dominante, trattati commerciali con porti formalmente sotto la sovranità di altri Stati, affitti e diritti di concessione in tutto il mondo. Così F.S. Northedge, Descent from power, cit., pag. 205. Cfr. Paul Kennedy, Ascesa e declino delle grandi potenze, cit., pagg. .321 ss. Secondo il quale vi erano anche altri indici della forza britannica quali i massicci potenziamenti della Royal Navy, la rete senza precedenti di basi navali e di stazioni per cavi sottomarini su tutto il globo, i servizi finanziari della City di Londra, etc.
Anteprima della tesi: La politica estera dei governi Blair, Pagina 4

Preview dalla tesi:

La politica estera dei governi Blair

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Mancini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Leopoldo Nuti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 48

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi