Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione su Chip FPGA VIRTEX-II di un Moltiplicatore SIMD per Applicazioni Multimediali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8Il processamento multimediale è basato fondamentalmente su algoritmi di codifica/decodifica, compressione/decompressione di segnali audio e video digitali (come ad esempio JPEG o MPEG), che intrinsecamente esibiscono un elevato grado di parallelismo, soprattutto su dati a bassa precisione, in particolare vi è la necessità di realizzare ripetute moltiplicazioni con accumulazione su dati a 8, 12, e 16-bit. Si avverte quindi il bisogno di realizzare microprocessori specifici per il DSP (AS-DSP: Application Specific-DSP) capaci di sfruttare al meglio il parallelismo presente negli algoritmi multimediali. L’approccio architetturale di tali processori deve essere perciò pensato per supportare l’elaborazione simultanea di vettori di dati, secondo una tecnica di processamento di tipo SIMD (Single Instruction stream Multiple Data stream). Inoltre, per operare efficientemente con dati multimediali, bisogna associare all’approccio SIMD il concetto di riconfigurabilità, nel senso che l’architettura del processore deve essere in grado di elaborare dati vettoriali a precisione variabile utilizzando lo stesso datapath.

Anteprima della Tesi di Luca Magnelli

Anteprima della tesi: Progettazione su Chip FPGA VIRTEX-II di un Moltiplicatore SIMD per Applicazioni Multimediali, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Magnelli Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2269 click dal 22/01/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.